close
Internazionalizzazione

Expo 2015, firmato l’accordo per l’internazionalizzazione

expo2015

Firmato l'accordo tra Expo 2015, Regione Lombardia e Ice per l'internazionalizzazione dell'evento che si terrà a Milano e che per molti è già d considerare come l'antidoto anticrisi.

Una leva per il Paese, un'opportunità per rilanciare l'economia, ma soprattutto un'occasione per portare le imprese Made in Italy sui mercati esteri. Parliamo dell'Expo 2015 per cui è stata firmato l'accordo con Regione Lombardia e Ice. La firma a Palazzo Chigi alla presenza del ministro per lo Sviluppo Economico, Claudio Scajola, tra il commissario straordinario delegato dal governo per Expo 2015, Letizia Moratti, il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, e il presidente dell'Istituto Nazionale per il Commercio Estero, Umberto Vattani. "Sarà un fortissimo evento anticrisi"- ha detto il primo cittadino di Milano Letizia Moratti -. Un evento che vedrà 21 milioni di visitatori e che avrà ricadute economiche fortissime su tutto il territorio nazionale. La stima è di 44 miliardi di euro mentre sotto il profilo occupazionale si prevede di arrivare, nei cinque anni che precederanno l'evento, a circa 70 mila occupati".

"Expo vuole essere una leva per il sistema Paese, un volano per la ripresa e il rilancio" – ha aggiunto il sindaco Moratti,  ricordando le intese già firmate con 13 città italiane, con l'Ance e quelle in arrivo con le province e le regioni. Ma sopratutto, Expo 2015 "vuole essere uno strumento al servizio del Paese, al servizio delle relazioni internazionali perché rafforzare queste relazioni significa investire nella capacità di attrarre investimenti duraturi ma anche portare le nostre imprese nei mercati esteri"- prosegue, sottolineando come le attività preparatorie mostrino già i primi frutti a cominciare dall'accordo con la Cina di questi giorni cui Moratti spera ne possano seguire molti altri. "Riuscire in un evento come questo attirando in sei mesi visitatori da tutto il mondo è un'impresa straordinaria, una sfida" – ha concluso il primo cittadino.

"Siamo pronti a firmare accordi singoli con molte Regioni italiane che ci aiuteranno a promuovere questo grande evento che riguarda non solo Milano, ma tutto il Paese'' – ha detto il governatore della Lombardia, Roberto Formigoni. ''Nei prossimi giorni -fa sapere – firmerò il primo accordo con la Regione Emilia Romagna e poi partiremo con le altre regioni che hanno dimostrato il loro interesse verso l'Expo 2015''.

Secondo il ministro per lo Sviluppo Economico, Claudio Scajola, ''Expo 2015 è una grande occasione non solo per Milano e la Lombardia, ma per tutto il Paese. E' una grande opportunità per gli effetti commerciali positivi che può produrre. Milano diventa la scommessa che deve essere vinta da tutto il sistema Paese – ha dichiarato Scajola -. Abbiamo bisogno di modernizzare il Paese e l'Expo 2015 è l'occasione per trascinare tutta Italia verso la crescita, pur nella difficoltà in cui ci troviamo. Coltiviamo l'ambizione che i preparativi per questo evento possano contribuire ad uscire dalla crisi. Abbiamo la consapevolezza che è un momento di rinascita per Milano e per il nostro Paese. L'accordo di oggi, anche attraverso l'Ice, serve per promuovere l'evento, iniziando da subito con le missioni che si terranno in Russia, Brasile e Korea''.

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen