close
Fiere

Made Expo, ottima l’adesione delle aziende

made_expo

Ha aperto le porte MADE Expo che con circa 1700 aziende si conferma un appuntamento imperdibile per confrontarsi sui temi dell'edilizia e dell'architettura. Allestita nella nuova Fiera di Milano Rho, la manifestazione offre un aggancio internazionale anche in vista dell'Expo 2015

Con 1.739 aziende di cui 263 estere e oltre 100.000 mq di superficie espositiva, MADE expo si conferma uno dei principali appuntamenti mondiali per i comparti delle costruzioni e del progetto. Visitata nella scorsa edizione da 170.779 operatori professionali (dei quali 16.025 esteri), la rassegna ospita l’intera filiera dell’edilizia e dell’architettura, presentandosi come il più completo catalogo di prodotti e tecnologie per costruire, ristrutturare e recuperare. Un vasto repertorio, distribuito in 12 padiglioni, organizzato secondo la formula della federazione dei saloni per favorire una nuova logica di sistema tra i vari comparti della filiera edile. In rassegna la migliore offerta dei mercati internazionali in tema di progetto, costruzione, servizi, soluzioni tecnologiche, materiali e finiture.

Sostenibilità, innovazione e design: queste le parole chiave dell’esposizione e dei convegni di MADE expo
Affianca la rassegna merceologica di MADE expo un ricchissimo calendario di iniziative. Oltre 100 gli incontri e gli eventi organizzati nei quattro giorni di manifestazione per dare vita ad un grande laboratorio di innovazione progettuale che intende offrire soluzioni ai grandi temi contemporanei. 

Proprio il dibattito sul tema più urgente e complesso della nostra epoca apre ufficialmente l’edizione 2009. “CITYFUTURES. Architettura, Design, Tecnologia per il futuro della città”, organizzato da MADE expo con la collaborazione di Sitda (la società italiana dei tecnologi dell’architettura), si interroga infatti su come gestire la transizione delle nostre città verso il futuro. Il convegno riunisce il 4 ed il 5 febbraio a Milano alcuni fra i più importanti scienziati del mondo quali Gary Lawrence, Zheng Shiling, Lee Schipper, George Kunihiro e personalità di stampo internazionale per analizzare le criticità delle metropoli attuali ed individuare possibili soluzioni.

In mostra per tutti i giorni di manifestazione i progetti di INSTANTHOUSE, il concorso promosso da Federlegno-Arredo in collaborazione con la Regione Lombardia e il Politecnico di Milano, che ha visto la partecipazione di 74 giovani progettisti alle prese con unità abitative singole e componibili, per l’accoglienza dei giovani ospiti della città di Milano in occasione dell’Expo 2015. Nella reception dei pad. 6/10 saranno visibili i plastici dei progetti e il prototipo realizzato sul progetto del vincitore.

MADE expo esce dai confini del quartiere fieristico per andare nel cuore di Milano, accanto a Palazzo Reale, dove da martedì 3 febbraio dalle ore 18.00 e fino al 4 maggio 2009 sarà visibile Toy Building, un edificio-giocattolo ideato per celebrare, insieme agli altri eventi previsti a Milano, i cento anni del Manifesto Futurista e per far riscoprire il piacere di giocare con l’architettura. Una sorta di palazzo delle meraviglie, quindi, pieno di sorprese, luci, suoni, trucchi, giochi, come in un grande toy theatre del nuovo millennio, in cui creatività e fantasia sono il frutto di una combinazione tra invenzione progettuale e innovazione di materiali e tecniche costruttive. 

Tra gli eventi da non perdere, MADE SICURA nel padiglione 4, che affronterà con incontri tematici ed aree test il delicato tema della sicurezza nei cantieri.

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen