close
Luxury

Baselworld 2009, creatività senza frontiere

baselworld

Dal 26 marzo al 2 aprile a Basilea il Salone Mondiale dell’Orologeria e della Gioielleria

Una superficie di 160mila mq ospita circa duemila espositori che mostreranno le loro esclusive novità a Baselworld 2009, Salone Mondiale dell’Orologeria e della Gioielleria, alla fiera di Basilea dal 26 marzo al 2 aprile. All’appuntamento non mancheranno i marchi più rappresentativi del settore e si avrà l’occasione di ammirare straordinari pezzi unici, in un clima multiculturale. Al massimo livello anche il settore dei diamanti, delle pietre preziose e delle perle.

Ma quali sono le ultime tendenze dei settori orologeria e gioielleria?

Per quanto riguarda gli orologi si dà spazio alla creatività. Per i capolavori, i materiali e le tecniche vengono combinati, fusi, uniti e anche modificati. Così continuano a dominare grandi orologi composti da materiali diversissimi tra loro con quadranti spesso minimalisti. Le casse, principalmente rotonde con numerosi componenti angolari, sono piatte ed eleganti.

Si ha un ritorno allo stile classico nei gioielli. Tornano decorazioni che ricordano lo Jugendstil e l’Art Déco, con una ricca guarnizione di pietre, forti elementi decorativi, forme scultoree e sorprendenti combinazioni di materiali. In netto contrasto vi sono stili oggettivi e minimalisti.

E infine uno sguardo alle tendenze nel settore delle perle e delle pietre: lo spinello rosso è al primo posto tra le pietre di tendenza. Un’altra tendenza è osservabile nell’utilizzo del granato mandarino. Le pietre preziose, generalmente, vengono utilizzate nel loro taglio classico. Acquistano inoltre importanza le incisioni nelle pietre preziose. Soprattutto i camei e le agate incise, incassate in anelli con sigilli, festeggiano il loro ritorno. Una ulteriore tendenza è data dalle perle colorate, ad esempio con toni dorati e nelle tonalità del marrone. E, data la dimensione sempre maggiore dei gioielli finiti, aumenta anche il fabbisogno di grandi pietre e grandi perle.

a cura di Luxgallery.it

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen