close
Arte

Twister, primi passi per la rete lombarda dei musei

no thumb

Una rete operativa di incontro e collaborazione per implementare la valorizzazione del proprio patrimonio, sostenere i giovani artisti e favorire la conoscenza dell'arte contemporanea presso il grande pubblico: è Twister, la prima importante iniziativa della Rete dei musei lombardi

Un modello innovativo di alleanza tra dieci musei della regione, nato allo scopo di selezionare, esporre ed acquisire opere di arte contemporanea, progettate e prodotte ad hoc tramite un concorso internazionale. Così si presenta il progetto Twister, la prima importante iniziativa della Rete dei musei della Lombardia per l'arte contemporanea, che illustra ora le 11 opere scelte, che saranno in mostra da settembre e acquisite dai musei. Una rete operativa di incontro e collaborazione per implementare la valorizzazione del proprio patrimonio, sostenere i giovani artisti e favorire la conoscenza dell'arte contemporanea presso il grande pubblico, formata dai Civici Musei di Milano con il Museo del Novecento, dal FAI con la Villa e la Collezione Panza, la Fondazione Stelline di Milano, la Galleria del Premio Suzzara, la GAM di Gallarate la GAMec di Bergamo, il MAM Museo d'Arte Moderna e Contemporanea di Gazoldo degli Ippoliti, il Museo Civico Floriano Bodini di Gemonio, il Museo d'arte contemporanea di Lissone e il Premio Nazionale Arti Visive Città di Gallarate.

Con il progetto Twister si è richiesto agli artisti di progettare un'opera studiata ad hoc per ciascuno dei dieci musei o in relazione con essi, non invasiva né monumentale, realizzata per rimanere stabilmente nelle collezioni permanenti. Gli spazi a disposizione per gli interventi artistici non sono le sale espositive, ma lo spazio di ogni museo in senso ampio, all'interno e all'esterno, con una attenzione agli “spazi di rispetto” attorno al museo stesso e al tessuto urbano e territoriale circostante.

I dieci artisti prescelti, la cui opera verrà realizzata e acquisita, sono Mario Airò, Massimo Bartolini, Carlo Bernardini, Loris Cecchini, Madame Duplok, Chiara Dynys, Lara Favaretto, Maik e Dirk Lobbert, Marzia Migliora, Ottonella Mocellin e Nicola Pellegrini. Gli undici progetti prescelti saranno esposti e inaugurati in contemporanea nelle sedi di ogni museo coinvolto, e saranno i protagonisti di un unica grande mostra, che verrà inaugurata giovedì 24 settembre prossimo, per proseguire nelle diverse sedi durante il week end di venerdì 25, sabato 26 e domenica 27 settembre 2009.

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen