close
Yacht

Yacht Club Costa Smeralda

costa_smeralda

Presentate le regate del 2009

Il Museo della Scienza e della Tecnologia "Leonardo da Vinci" di Milano ha ospitato la presentazione della calendario sportivo 2009 dello Yacht Club Costa Smeralda.
Il Commodoro Riccardo Bonadeo ha fatto gli onori di casa introducendo la presentazione: "Il 2009 è un anno difficile a causa della crisi economica, ma anche più importante del precedente: abbiamo organizzato infatti eventi di alto livello tra cui due campionati del mondo. Ci sentiamo particolarmente onorati che il sostegno dei nostri partner ufficiali – Rolex, al nostro fianco sin dall’inizio delle nostre attività sportive, e Audi, che intensifica la sua partecipazione a partire da questa stagione – insieme a  classi competitive come quella dei Farr 40 e quelle dei Melges 20 e 32, ci abbiano permesso di proporre un calendario 2009 dinamico e impegnativo". Il calendario riflette l’evoluzione del Club in due ambiti collegati ma distinti: l’organizzazione di eventi sportivi di alto livello, sia per le classi veliche competitive consolidate che per quelle emergenti, e lo sviluppo e la promozione di eventi dedicati ai superyacht, ideati per radunare allo Yacht Club Costa Smeralda armatori, cantieri navali, progettisti e tutto il mondo della nautica.

A conferma, il calendario prevede infatti due Campionati Mondiali per le classi monotipo, il Rolex Farr 40 World Championship (22-27 giugno) e l’Audi Melges 32 World Championship (21-27 settembre); oltre a due nuove regate per superyacht come la Dubois Cup (6-8 giugno) e la Perini Navi Cup (2-5 settembre).

Bonadeo ha voluto ringraziare inoltre Arnaud Boetsch, direttore sponsoring di Rolex S.A. e Gian Riccardo Marini, amministratore delegato di Rolex Italia, Giuseppe Tartaglione, CEO del Gruppo Volkswagen, Ed Dubois di Dubois Naval Architects, Tony Harris, CEO di Boat International Media e Giancarlo Ragnetti, CEO di Perini Navi, per il loro sostegno alle iniziative dello Yacht Club e per la disponibilità a presentare in conferenza i rispettivi eventi per il 2009.

Per quanto riguarda i "sogni nel cassetto", il Commodoro ha parlato di due grandi progetti: "Il primo è quello di creare una scuola di vela internazionale da gemellare a quella dello Yacht Club Italiano. Il secondo è quello di rinverdire il passato con una manifestazione a carattere planetario".

La stagione sportiva dello Yacht Club Costa Smeralda apre con due eventi dedicati alla classe Smeralda 888, il trofeo Vela & Golf (15-17 maggio) e la Coppa Europa Smeralda 888 (29-31 maggio) che rientra nel Circuito Mediterraneo per la classe.

Il calendario prosegue a giugno con la Dubois Cup (6-8 giugno) e la Loro Piana Superyacht Regatta (9-13 giugno). Le imbarcazioni Dubois sono famose per la loro combinazione tra eleganza e funzionalità e la regata è aperta agli scafi con lunghezza minima, fuori tutto, di 24 metri. Numerose barche Dubois rimarranno a Porto Cervo per la Loro Piana Superyacht Regatta, aperta anch’essa agli scafi di 24 metri fuori tutto. La Loro Piana Superyacht Regatta vedrà una selezione delle più grandi barche a vela del mondo che, per quattro giorni di gara, utilizzeranno le isole dell’Arcipelago de La Maddalena come boe naturali. A seguito del successo della scorsa edizione, l’evento sembra destinato ad ampliarsi negli anni, diventando un appuntamento fisso per i superyacht nel Mediterraneo.

Nella seconda metà di giugno i superyacht cederanno il passo alla flotta internazionale dei Farr 40, con l’Audi Invitational (18-21 giugno) "a cui partecipano esponenti di spicco del mondo dello spettacolo e dello sport", spiega Giuseppe Tartaglione, CEO del Gruppo Volkswagen, che prepara la scena per la Rolex Farr 40 World Championship (22-27 giugno). Per ben dieci prove in quattro giorni, la Rolex Farr 40 World Championship ospiterà alcuni dei migliori velisti al mondo. La competizione tra gli armatori di questa consolidata classe monotipo è sempre molto agguerrita e la vittoria dipende dall’abilità e del lavoro di squadra che riusciranno a dimostrare.

Dopo la consueta pausa di luglio e agosto, quando lo YCCS si dedica alle attività per i soci, i giganti della vela saranno allineati ancora una volta lungo le banchine di Porto Cervo Marina. Una flotta da record composta da oltre venti yacht di Perini Navi, che vantano una lunghezza media di oltre 45 metri, si sfiderà per i due giorni di gara lungo la costa granitica del nord est della Sardegna nella Perini Navi Cup (2-5 settembre). Subito dopo l’evento Perini prenderà il via la ventesima edizione della Maxi Yacht Rolex Cup (6-12 settembre). Questo incontro annuale attira, regolarmente, alcune tra le più avanzate realizzazioni tecnologiche da regata, divise nelle categorie Racing, Cruising, Mini-Maxi, Spirit of Tradition e Wally. Inoltre, quest’anno l’evento fa parte del Swan Maxi Circuit e dell’IMA Championship.

Gli imponenti Maxi yachts lasceranno, poi, le banchine per fare posto all’agonismo del circuito Audi Melges 20 Sailing Series (18-20 settembre). L’evento di Porto Cervo costituisce la quinta e ultima tappa della serie dedicata alla neonata Audi Melges 20, ultimo scafo sportivo della casa Melges, veloce, divertente e semplice da manovrare. Subito dopo arriverà la classe Melges 32 che chiude la stagione sportiva a Porto Cervo con il mondiale Audi Melges 32 World Championship (21-27 settembre). Lanciata nel 2005, la classe è cresciuta costantemente e recentemente ha ottenuto il certificato ufficiale ISAF. Con oltre 100 scafi in circolazione, la scelta di Porto di Cervo come location per la prima edizione del Mondiale della classe rispecchia il successo dei Melges 32 in Europa e in particolar modo in Italia.  

La stagione sportiva dello Yacht Club Costa Smeralda volgerà infine al termine con la Transatlantic Maxi Yacht Cup. I partecipanti partiranno da Tenerife, nelle Isole Canarie (23 novembre), e giungeranno a St. Maarten nei Caraibi, per un totale di circa 2.600 miglia marine.

a cura di Luxgallery.it

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen