close
curtefranca

Sabato 9 Maggio, dalle 15 alle 20, nel Convento della SS Annunciata, a Monte Orfano, Rovato (Brescia), appuntamento con i migliori vini fermi della Franciacorta
 
Arriva un nuovo evento per conoscere meglio il mondo dei vini fermi prodotti in Franciacorta. Il Curtefranca Doc rappresenta il 25% della produzione vinicola del territorio. Il nome è nato con l’introduzione, nel 2008, del nuovo disciplinare di produzione, che ne ha modificato la denominazione da Terre di Franciacorta a Curtefranca. Il nuovo disciplinare valorizza il Carmenère (vitigno storicamente presente in Franciacorta) e punta ancor più sulla qualità del prodotto.

Curtefranca Doc Bianco
Vino dal colore giallo paglierino con riflessi verdolini, di gusto particolarmente delicato. Il sapore è asciutto, fresco e vellutato.
Abbinamenti: Antipasti, salumi, pesci in generale, primi piatti tradizionali.

Curtefranca Doc Rosso
Vino Dal colore rosso vivace, con riflessi violacei rubino brillanti; di sapore asciutto, vinoso e fruttato.
Abbinamenti: Primi piatti con sughi a base di carne; con carni bianche, carni rosse o selvaggina se invecchiato.

IGT Sebino
Nella piramide della qualità dei vini, quelli a Indicazione geografica tipica sono comunemente considerati meno interessanti rispetto ai Doc, ma spesso raggiungono livelli qualitativi eccellenti.
Possono essere: bianco, rosso, novello e passito.

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen