close
Moda

Pitti: la sfida per rilanciare la moda

pitti_fi

Promuovere la moda italiana e dare coraggio alle imprese del settore sono le due sfide che il presidente di Pitti Immagine, Gaetano Marzotto, ha lanciato a Milano

"Non c'é solo l'effetto Marchionne a rilanciare il settore dell'auto – ha detto Marzotto presentando il calendario della manifestazione -ma ci auguriamo che ci sia anche un effetto Pitti a dare ossigeno alla moda italiana". Fiera principe di casa Pitti, l'anteprima delle collezioni maschili di abbigliamento e accessori per l'estate 2010 si svolge a Firenze da martedì 16 a venerdì 19 giugno. Con 690 espositori (832 marchi, 32% esteri), Pitti Uomo "é il primo rilevatore dei vari climi della moda internazionale", ha detto Raffaello Napoleone, a.d. Pitti Immagine.

Ospite speciale dell'edizione (tema 'Pitti People', la comunità di visitatori) Jun Takahashi. Il designer giapponese, creatore del marchio 'Undercover', presenta in anteprima la menswear collection per l'estate 2010.

Il Pitti Uomo del prossimo giugno, con il debutto di 'Brooks Brothers' e il rientro di 'Allegri' e 'Malo', ruota intorno a tre tendenze: lo sportswear – ha detto Agostino Poletto, vice direttore di Pitti Immagine – che espande la sua zona di influenza, il classico che si ridisegna sospinto da venti d'innovazione e la ricerca di nuovi talenti".

Il lavoro di scouting viene rafforzato dal lancio di 'Who is on next?/uomo', il concorso in collaborazione con AltaRoma e Vogue Uomo per reclutare nuovi designer d'abbigliamento maschile.

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen