close
provenzalavanda

Lavanda, gelsomino, rosa centifoglia, tuberosa per fragranze fiorite e mediterranee

La primavera è la stagione ideale per visitare la Provenza, che grazie a Grasse, è il luogo ideale per chi ama il mondo dei profumi. Tra prati fioriti e giardini, i visitatori portano al loro rientro il ricordo delle fragranze intensamente mediterranee di rosa centifoglia, lavanda, gelsomino e non solo, anche rosmarino, melissa, verbena. Fragranze che stanno alla base e compaiono come ingredienti, oltre che delle interpretazioni più classiche o innovative dell’acqua di Colonia, di numerose creazioni di profumeria artistica, non solo francese. Ecco Lavanda Nobile di Nobile 1942, fragranza maschile dedicata da Massimo Nobile al padre. Le note agrumate di bergamotto e mandarino sono ravvivate da cardamomo e lavanda olandese e lasciano spazio alla lavanda di Provenza, note marine, legno di Gaiac e Assoluta di Lavanda, per finire cono note muschiate a ambrate.

La colonia Acqua di Biella N° 1 è stata creata nel 1871 sulla base di ricette conventuali settecentesche e coniuga il delicato profumo dei fiori delle Alpi alle esuberanti essenze della flora mediterranea. La composizione è rigorosamente naturale a base di oli essenziali puri e pregiati. Note di testa fresche di bergamotto, lavanda, rosmarino e menta sono seguite da caldi accenti floreali del petitgrain, del neroli e del gelsomino, il tutto adagiato su un morbido e corposo fondo di muschio bianco.

New Tradition di Etro unisce sentori maschili e femminili: lavanda e agrumi si sposano con rosa, ylang ylang e iris e con la sensualità del patchouli e coi chiodi di garofano.

Ecco ancora Wild Lavender di Lorenzo Villoresi a base di lavanda, agrumi, iris, garofano e spezie e sfumature di coriandolo, mandarino e alloro.

Rosa e gelsomino si uniscono invece in una delle creazioni Morgan Le Fay, nel profumo blu, caratterizzato da pepe rosa, galbano e mughetto che lasciano spazio a gelsomino bianco, rosa e Ylang Ylang per finire con legno di sandalo, benzoino, muschio, incenso.

Ecco, verde, fruttato e dedicato alle donne che in un profumo ricercano freschezza e benessere Méloé di Teo Cabanel. Il suo gusto fresco nasce dagli aromi agrumati del bergamotto di Calabria, dal mandarino e dal limone di Sicilia, dalla lavanda e dal basilico. Nel cuore di Méloé queste note persistono fino a perdersi in un delicato bouquet floreale dal quale emergono il neroli di Tunisia, i fiori d'arancio, il gelsomino e la noce moscata. Méloé è elegante e sensuale, moderno e inaspettato, con il suo sorprendente fondo di Muschio, ambra e note legnose.

Un elegante profumo di cuoio sublimato da una freschezza aromatica dalle note speziate-legnose che svelano un fondo ambrato dolce caratterizza Cuir di Esteban. Le note di testa di cardamomo, lavanda, menta fresca cedono a violetta, pepe rosa, chiodo di garofano per finire con patchouli, vetiver, cuoio, ambra.

Incense Extreme di Andy Tauer inizia con note di testa di coriandolo, petit grain e lavanda che lasciano spazio a un cuore di iris toscano e a una coda di incenso, legno di cedro del Texas, ambra grigia.

Noix de Tuberose di Miller Harris evoca uno degli ultimi campi di tuberose di Grasse. Le foglie intensamente profumate di questa pianta sono il cuore della fragranza che si fonde con fava tonka, giglio fiorentino e ambra. Nelle note di testa trifoglio verde selvatico, mimosa e violetta che si uniscono alle foglie del fico.

La lavanda caratterizza poi numerose profumazioni per la casa. Ecco Feuilles De The Epice di D’Orsay candele e spray. Bergamotto, lavanda e rosmarino si uniscono a geranio, cannella, chiodi di garofano e foglie di the e legno di cedro.

a cura di Luxgallery.it

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen