close
Internazionalizzazione

Della Valle: tra 5 anni 25% fatturato in Cina e India

dellavalle

In tempi di crisi le aziende guardano lontano: India e Cina sembrano essere i mercati più "gettonati" per i grandi nomi dell'industria italiana. Tod's nei prossimi cinque anni cercherà di far breccia sul mercato cinese e indiano che nelle previsioni arriveranno a costituire un quarto dell'intero fatturato del gruppo

Il gruppo Tod's intende "completare la globalizzazione" nell'arco dei prossimi cinque anni, e a quel punto Cina e India rappresenteranno un quarto del suo intero fatturato. Perché nei giganti emergenti il potenziale di crescita per il settore del lusso è molto più elevato che nelle economie avanzate, spiega in un'intervista al Financial Times Diego Della Valle, numero uno dalla società. Una strategia di espansione portata avanti mantenendo una solida presa su quelli che l'industriale considera i punti di forza del gruppo. Ovvero "lo stile di vita italiano – afferma – è il nostro Dna e nel nostro gruppo crediamo nel nostro Dna". Un retaggio che nasce sia dalle tradizioni artigiane, sia dal concetto italiano di famiglia. "Potete vedere la vera filosofia di Tod's tra le famiglie italiane. Gente privilegiata ma che conduce uno stile di vita anche serio. Gente vera – dice Della Valle – non attori o modelle".

E secondo l'industriale questa immagine, che una impresa deve gestire con la massima attenzione, è in grado di fare breccia anche sui mercati di Cina e India. "Hanno uno straordinario senso del lusso". Per questo e anche in considerazione della fase di crisi che coinvolge il lusso – e Tod's è un gruppo di lusso, non una casa di moda, ci tiene a precisare Della Valle – è necessario focalizzarsi sulla qualità del prodotto invece che sulla quantità.

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen