close
Luxury

Maria Rosa Azzolina, Presidente di Private Incentive Milano

mariarosaazzolini

Una partner di professionalità ed esperienza insieme a Cathay Pacific per il nuovo Cathay Holidays

Cathay Pacific ha lanciato il nuovo tour operator Cathay Holidays grazie alla partnership con Private Incentive Milano, con la quale Cathay Holidays riuscirà a garantire il massimo della personalizzazione dei pacchetti con grande cura delle esigenze del cliente. Per approfondire il mondo di Private Incentive Milano, ci siamo rivolti a Maria Rosa Azzolina, Presidente e CEO della società, profonda conoscitrice del mondo del lusso con particolare attenzione per quanto riguarda l’Oriente.
In che cosa consiste la Vostra offerta di viaggi incentive ed eventi per il mercato italiano in Cina?

Normalmente la nostra offerta si rivolge al mercato finanziario, banche private e lusso. Organizziamo viaggi ed eventi nel mondo con un occhio particolare verso la Cina. I nostri clienti sono italiani ma dal 2002, ovvero da quando abbiamo insediato un ufficio a Pechino, abbiamo anche clienti cinesi.
Sono delegazioni private e governative  italiane in Cina che governative e private cinesi in Italia.

E la collaborazione con Cathay Pacific?
Con Cathay Pacific collaboriamo da 15 anni, mentre con Cathay Holidays proporremo un prodotto completo, mirato ai business traveller e ai corporate, mantenendo un certo impegno anche nel leisure. Continueremo cioè a supportare anche a livello privato i nostri referenti nelle aziende che chiedono a noi l’organizzazione delle proprie vacanze  con pacchetti strutturati e molto personalizzati.

Quanto interesse c’è in Cina per il lusso made in Italy, relativamente al vostro ambito di interesse?
Il mercato cinese è enorme e in continua espansione, così come è altissimo l’interesse per il lusso made in Italy. Nel 2005-2006 abbiamo vinto una gara per il primo evento incentive di un’azienda privata  cinese che ha portato a una convention in Europa ben 1500 persone.
Inoltre, i cinesi hanno spesso a disposizione somme molto ingenti che desiderano spendere nei brand italiani di lusso. In passato si rivolgevano prettamente a Parigi,  ma poi abbiamo portato in Italia un gruppo VIP con un budget di spesa altissimo, riservato naturalmente ai brand del lusso che in Cina, per via delle tasse, costano molto di  più. Per questo i cinesi arrivano con delle vere liste della spesa: sanno esattamente cosa comprare nelle vie dello shopping e nelle boutique dei grandi nomi , certamente  della moda ma di recente anche della gioielleria.

Perché questa predilezione per la Cina e il mondo orientale, nata in tempi ancora non sospetti?
All’epoca in Cina  c’era una realtà molto diversa. Io ero interessata alla sua filosofia ed alla  sua storia. Frequentando i corsi delle Università (dopo Cambridge, l’università per stranieri Beida di Beijing e l’università dello Yunnan, a Kunming,nel sud della Cina. NDR.) mi sono appassionata anche di economia e della Cina a tutto tondo.

E oggi con Cathay Pacific per Cathay Holidays …

Noi ci siamo legati in modo più stretto a Cathay Pacific per il loro legame al settore dei servizi, che è di altissimo livello. Il settore leisure arriverà assieme al business travel e ci saranno comunque delle offerte  per i privati che desiderano approfondire la filosofia e la cultura cinese.
Al momento i pacchetti proposti dal mercato sono standardizzati in quanto ad itinerari ma noi, essendo li di casa da tanti anni, possiamo godere di alcune conoscenze privilegiate, come l’accesso  ad alcune sale della Città Proibita chiuse al pubblico, e l’uso di Padiglioni del Tempio del Cielo, altrettanto non accessibile ai più,  per partecipare a dei corsi di tecnica di Tai Qi Quan e di Calligrafia.
Dunque esperienze alquanto settoriali, che abbiamo già come Private e che con Cathay Holidays saranno ampliati ulteriormente.

 

Paola Perfetti

a cura di Luxgallery.it

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen