close
Economy

Articoli sportivi: lombarda un’impresa italiana su cinque

sport

Milano, Bergamo e Varese le province più attive nella produzione. Con un interscambio commerciale che supera i 230 milioni di euroesportiamo in Europa e America e compriamo da Cina e Francia

Lombardia regina degli articoli sportivi in Italia con il 21,3% dei produttori e oltre 230 milioni di euro di interscambio nel 2008. Oltre la metà dell’interscambio è costituito da importazioni, per un valore di circa 132 milioni di euro, in maggior parte dirette a Milano (79,1% del totale lombardo) e provenienti dall’area della Unione Europea (57,7%) e dall’Asia (38,8%). La Cina resta comunque il principale fornitore concentrando oltre un quarto (28,4%) delle importazioni lombarde del 2008, per un valore superiore ai 37,5 milioni di euro, mentre la Francia si conferma il maggior fornitore europeo con il 33% delle importazioni provenienti dalla UE.

Tra 2007 e 2008 le esportazioni lombarde sono rallentate del 6,6%, rimanendo sotto la soglia dei 100 milioni di euro. Tra le province esportatrici prima è ancora Milano con il 44% del totale regionale, seguita da Mantova con il 25,8%. Europa, sia UE (46,9%) che extra UE (9,9%), e America (8,7%) le principali destinazioni dei prodotti sportivi lombardi. Emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati registro imprese anni 2009 e 2004 e su dati Istat, anni 2008 e 2007.

Imprese lombarde dello sport. Sono 201 le imprese attive in Lombardia nella produzione di articoli sportivi, il 21,3% del totale italiano di settore, in crescita del 2% in cinque anni. Milano con il 30,8%, Bergamo con il 15,4% e Varese con il 10,4% le principali province per numero di attività. Anche se la crescita percentuale maggiore dal 2004 si registra a Mantova (+62,5%) e Pavia (+25%).

Export lombardo di articoli sportivi nel 2008 per provincia. Quasi la metà delle esportazioni di articoli sportivi parte da Milano (44%, per un valore di oltre 43 milioni di euro) e oltre un quarto da Mantova (25,8%, 25,3 milioni di euro). Pavia la provincia in cui l’export è cresciuto percentualmente di più in un anno (+116,2%), seguita da Sondrio (+18,3%). Import lombardo di articoli sportivi nel 2008 per provincia. Nel 2008 è Milano la provincia più attiva nell’import con ben il 79% delle importazioni regionali, pari a oltre 104 milioni di euro. Seguono Brescia (4,5%), Bergamo (3,6%) e Varese (3,2%). In un anno le crescite più consistenti si registrano a Lodi (+190,1%) e Pavia (+73,4%).

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen