close
Internazionalizzazione

L’Italia punta ad essere il principale partner commerciale della Slovacchia

slovacchia

Si stringono i rapporti tra Italia e Repubblica slovacca. Tanto che nel prossimo triennio il Belpaese dovrebbe diventare uno tra i primi partner commerciali del mercato slovacco

L'Italia punta a divenire, nel giro di un triennio, uno dei primi 4-5 partner commerciali della Repubblica slovacca. E' questo l'obiettivo indicato dal ministro dello Sviluppo economico Claudio Scajola, nel corso del forum di cooperazione economica italo-slovacco, che si è svolto a Bratislava. "Le nostre imprese -ha detto Scajola- stanno mostrando un interesse crescente verso il mercato slovacco: l'interscambio commerciale, in questi ultimi dieci anni, e' triplicato, passando da 1,5 miliardi di euro del 1999 a 4,5 miliardi nel 2008". E lo scorso anno, ha ricordato il titolare del dicastero di via Veneto, l'Italia è stata per la Slovacchia il nono paese esportatore, il sesto importatore e il terzo investitore estero con 3,6 miliardi di euro.

"Il trend è positivo ma non per questo -ha sottolineato Scajola- intendiamo fermarci o rallentare. I nostri obiettivi sono piu' ambiziosi: ci proponiamo di divenire, nel giro di un triennio, uno dei primi quattro-cinque partner commerciali della Repubblica Slovacca. Ci sono già 400 aziende italiane insediate in Slovacchia. Opereremo attivamente -ha assicurato Scajola- per facilitare il radicamento di un numero crescente di piccole e medie imprese e affiancheremo alle aziende che operano in comparti tradizionali quelle che si distinguono nei settori innovativi e ad alta tecnologia".

Scajola ha quindi parlato di un "rapporto privilegiato" che il nostro Paese sta costruendo con la Repubblica slovacca. "Un rapporto -ha detto- che rispecchia la nostra complementarieta' culturale e storica e che risponde ad una priorità strategica: portare la collaborazione con l'Europa centrale e danubiana a livello di quella con le regioni balcanica e mediterranea".

Un rapporto intenso, dunque, che ha trovato espressione, sul versante politico, nell'appoggio italiano all'ingresso della Slovacchia nell'Unione Europea e nella istituzioni euro-atlantiche, come pure nel sostegno convinto che il governo italiano offre alla candidatura di Bratislava a diventare sede dell'Agenzia dell'Unione europea dei regolatori dell'energia".

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen