close
Marketing e Comunicazione

Al sito Cantori si aggiudica il premio web Italia 2009

cantori

L'azienda marchigiana vince il riconoscimento per il Sito web dell'anno grazie al talento del web designer di Ancona

È cantori.it il sito web dell'anno. Lo ha deciso la giuria del Premio Web Italia, che il 16 luglio a Città S. Angelo (PE) ha premiato i migliori lavori sul web del 2009. Vincitore nella categoria per il miglior sito è stato Daniele Frontini, talentuoso web designer autore del sito di Cantori, storica azienda marchigiana del settore dell'arredamento. Un risultato prestigioso per Cantori e per Daniele Frontini, che torna dall'Abruzzo da trionfatore, avendo infatti conquistato cinque premi in totale, due dei quali per il sito di Cantori, che ha vinto anche il riconoscimento nella sezione "Animazione e Video".

«Sono orgogliosa e soddisfatta di aver vinto il Premio Web Italia – commenta Federica Cantori di Cantori S.p.A. – con un progetto in cui ho creduto fermamente sin dall'inizio: quello di un sito elegante, che facesse sognare, proprio come la produzione Cantori. Un sito non solo affascinante, ma anche e soprattutto efficace nel fornire tutte le informazioni necessarie al potenziale acquirente. Con l'aiuto di Daniele Frontini, abbiamo cercato di interpretare queste nostre esigenze con il linguaggio delle immagini. I risultati dicono che ci siamo riusciti».

Anche Frontini, che da cinque anni collabora con Cantori, esprime la sua soddisfazione per il riconoscimento: «Mi fa molto piacere – spiega –  vedere premiato un sito che è lo specchio delle due anime di Cantori;  l'una elegante, raffinata e contemporanea; l'altra, meno visibile, ma non meno importante, profondamente umana. Ed è proprio questa umanità, questo amore per il proprio lavoro, la cura per i particolari, l'affetto tra colleghi, che ho cercato di tradurre in immagini per il sito, grazie alle bellissime fotografie di Alessio Barbini e alla danza di Roberto Lori. Il risultato finale – conclude Frontini – dimostra che fare pubblicità non significa necessariamente orientare i gusti in modo più o meno occulto o psicologicamente studiato, ma può essere anche un modo per raccontare la bellezza di un prodotto, di un manufatto, di un dettaglio».

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen