close
Economy

Alla ricerca del manager perduto – Il caso Lovato

lovato

Continua il viaggio di B&G alla scoperta delle aziende lombarde che continuano ad investire, puntando su tecnologia e innovazione. Il caso Lovato Electric Spa

Speciale manager – Parte terza

Vincere la crisi puntando sull’innovazione, la tecnologia e sugli investimenti costanti negli anni. È la filosofia e strategia su cui la Lovato Electric Spa, azienda storica presente sul territorio da 86 anni, continua a muoversi per contrastare il difficile momento economico. Lovato Electric Italia insieme alle sue 11 sedi estere ed ai 59 distributori ufficiali rappresentano il punto di riferimento per la distribuzione mondiale dei propri prodotti in oltre 88 paesi. Come spiega l’amministratore delegato, Massimo Cacciavillani, nel caso della Lovato non sono stati assunti nuovi manager per il semplice fatto che nell’azienda bergamasca, da sempre si punta sui giovani cresciuti al proprio interno, a partire dall’inizio della loro esperienza lavorativa dopo la laurea

Partendo dalla ricerca di Promelec, per quanto riguarda la sua personale esperienza, si sente di confermare questa tendenza positiva nell’assunzione dei manager?
Personalmente non ho riscontrato questo dato. Nell’ultimo periodo non abbiamo mai assunto dirigenti. Tutti i dirigenti Lovato Electric SpA sono stati nominati tali quando già lavoravano da noi. La maggior parte è stata assunta in giovane età, molti i neolaureati e dopo un percorso professionale hanno ottenuto la nomina a dirigente.

La realta di Lovato Electric esporta in oltre 80 Paesi; negli ultimi anni avete avviato una serie di importanti investimenti sia sul fronte delle strutture che per la produzione. Cosa permette a un’azienda di essere vincente anche nei periodi di crisi?
Un forte decentramento delle attività non strategiche, bassi costi fissi, una politica di investimenti costanti negli anni, la progettazione di prodotti ad elevato contenuto innovativo e tecnologico in grado di offrire buona marginalità sono gli elementi che stanno premettendo a Lovato Electric SpA di affrontare con buoni risultati la difficile congiuntura economica mondiale.

Quali nuove strategie d’azione avete messo in atto per contrastare la crisi?
Il potenziamento dell’organizzazione commerciale, il rafforzamento delle strutture per la progettazione ed il lancio di numerosi nuovi prodotti, la riduzione dei costi sono fra le principali azioni messe in atto per contrastare la crisi.

Che caratteristiche deve avere un manager per portare un reale valore aggiunto all’interno dell’azienda?
Capacità di motivare la sua squadra e di rendere condivise le strategie aziendali, onestà intellettuale, propensione al cambiamento e grande capacità di adattamento alle condizioni del mercato, costante ricerca della soddisfazione del cliente.

Torna alla prima parte >>
Torna alla seconda parte >>

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen