close
Economy

L’analisi delle informazioni di business è tra le priorità dei CIO

cio

I CIO cercano di standardizzare le attività di routine promuovendo invece nuove forme di innovazione e di crescita. E' quanto emerge da uno studio condotto da IBM che ha messo in luce quanto un miglior utilizzo delle informazioni possa servire per ottenere un vantaggio competitivo

Da un nuovo studio IBM su più di 2500 Chief Information Officer (CIO) a livello mondiale è emerso che un miglior utilizzo delle informazioni è uno degli obiettivi prioritari per ottenere vantaggio competitivo e migliorare il processo decisionale aziendale. L'83 per cento degli intervistati, infatti, ha identificato nella business intelligence e nell'analisi delle informazioni le soluzioni per aumentare la competitività delle proprie organizzazioni. Lo studio IBM, dal titolo “La nuova voce del CIO”, raccoglie il punto di vista dei CIO di 78 paesi, 19 settori e organizzazioni di qualsiasi dimensione ed evidenzia il ruolo strategico dei CIO come promotori di innovazione e crescita economica. Dall'indagine emerge inoltre che l'affidabilità e la sicurezza sono esigenze sempre più pressanti e che il 71 per cento dei CIO prevede di fare ulteriori investimenti nel risk management e nella compliance.

L’indagine evidenzia inoltre che: i CIO continuano ad essere impegnati sul fronte della riduzione dei costi energetici: il 76 per cento sta intraprendendo o prevede di intraprendere progetti di virtualizzazione;
il 76 per cento dei CIO prevede la creazione di un'infrastruttura fortemente centralizzata nei prossimi cinque anni. Inoltre, più della metà pensa di adottare processi di business a basso costo completamente standardizzati;
Oggi i CIO dedicano il 55 per cento del loro tempo ad attività che favoriscano l'innovazione e la crescita, mentre le tradizionali attivita’ IT occupano il restante 45 per cento.

“I CIO sono alla ricerca di soluzioni di business intelligence in grado di aiutarli a rendere più efficienti le organizzazioni e a guidare il processo decisionale”, ha affermato Pat Toole, CIO di IBM. “In questa congiuntura economica difficile, un miglior utilizzo delle informazioni può essere fondamentale per la crescita nei nuovi mercati, sia che si tratti di nuovi modi di gestire le infrastrutture di utility o di sistemi più intelligenti per la Sanità. Gestire e valorizzare una nuova intelligenza attraverso un migliore utilizzo delle informazioni è qualcosa cui i CIO di oggi puntano per guadagnare vantaggio competitivo”.

I CIO intervistati hanno inoltre indicato i principali progetti nei quali sono attualmente impegnati o che prevedono di attuare con l’obiettivo di migliorare i processi e ottenere risultati economici immediati e a lungo termine: business intelligence e analisi delle informazioni, virtualizzazione e risparmio energetico, SOA, gestione dei servizi e cloud computing. I CIO si stanno inoltre concentrando su soluzioni di mobilità e sulla comunicazione unificata, su tool di collaborazione, social networking e progetti Web 2.0, per consentire una comunicazione più efficace tra dipendenti, clienti e partner.

Lo studio 2009 sui CIO di IBM

Lo studio 2009 sui CIO di IBM fa parte dell'IBM C-Suite Study Series. Pubblicato dall'IBM Institute for Business Value, la C-Suite Study Series raccoglie studi approfonditi per amministratori delegati, responsabili finanziari, responsabili risorse umane e, recentemente, anche per i responsabili della supply chain. Lo studio sui CIO comprende più di 2500 interviste condotte nell'arco di quattro mesi all'inizio del 2009. Oltre al feedback particolareggiato, IBM ha anche inserito nelle informazioni parametri finanziari e analisi statistiche dettagliate.

La relazione riporta inoltre vari consigli che vanno da azioni di business strategiche all'uso di tecnologie chiave identificate da IBM che i CIO possono adottare, basate sui feedback ottenuti attraverso lo studio. Lo studio completo sui CIO, i podcast e le interviste video relative allo studio sono disponibili sul sito www.ibm.com/ciostudy.

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen