close
Eventi biz

Pari opportunità in azienda, le Pmi bresciane all’avanguardia in Italia

bic

Domani, mercoledì 16 settembre, a Roma si terrà  la presentazione della ricerca Bic (Best in class) di Confindustria. I casi di Cittadini, Nomesis e Aso Siderurgica tra le dieci migliori realtà  a livello nazionale per la valorizzazione del lavoro femminile in azienda

 

Le piccole e medie imprese bresciane brillano nella promozione delle pari opportunità. Ben tre aziende associate ad Aib – Cittadini Spa, Nomesis Sas, Aso Siderurgica Srl – figurano infatti tra le dieci migliori realtà a livello nazionale per la promozione di buone pratiche per la valorizzazione del lavoro femminile.

La conferma arriva dalla ricerca Bic (Best in class) condotta dai ricercatori di Sistemi formativi Confindustria (Sfc) in collaborazione con Aidda (Associazione donne imprenditrici e dirigenti d’azienda) e Comune di Roma. La ricerca ha studiato 554 pratiche di promozione delle pari opportunità in 182 Pmi italiane, mostrando come l’adozione di misure anche molto semplici per la conciliazione dei tempi di vita e lavoro delle donne migliori la produttività in azienda e la qualità della vita delle lavoratrici.

I risultati del progetto Bic, costituiscono quindi una risorsa importante a disposizione delle imprese alla ricerca delle migliori strategie per il management della pari opportunità. Nel caso delle aziende bresciane, Cittadini Spa, impresa attiva nel settore tessile e nella lavorazione delle reti con sede a Paderno Franciacorta, si è distinta a livello nazionale nella promozione della parità di genere attraverso una politica di assunzioni che privilegia le donne giovani, l’adozione di strumenti e procedure di valutazione del lavoro capaci di favorire la crescita professionale e la carriera delle donne, nonché soluzioni organizzative destinate a conciliare al meglio tempi di vita e di lavoro. Lo stesso è stato fatto da Nomesis Sas, società di Rezzato specializzata nelle ricerche di marketing e nella consulenza alle imprese, privilegiando in particolare la formazione del personale femminile e puntando sulla flessibilità dell’orario di lavoro in azienda. Anche Aso Siderurgica Srl di Ospitaletto ha investito in questa direzione, agevolando in particolare le neomamme con un’integrazione all’indennità di maternità, con part-time e orari di lavoro flessibili, una convenzione con un asilo nido vicino all’azienda e con interventi family friendly per il benessere dell’intera famiglia anche durante il tempo libero.

La ricerca Bic, e con essa anche i casi di successo bresciani, verrà presentata domani a Roma in Campidoglio nel corso del convegno “Donne e lavoro: i successi delle pari opportunità”, al quale interverranno, tra gli altri, Mara Carfagna (ministro per le Pari Opportunità), Maurizio Sacconi (ministro del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali), Gianni Alemanno (sindaco di Roma), Alberto Bombassei (vicepresidente di Confindustria), Alberta Marniga (rappresentante di Confindustria presso il dipartimento Pari Opportunità), Federica Guidi (presidente Giovani Imprenditori di Confindustria).

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen