close

Vocollet: la tecnologia vocale nelle operazioni di magazzino

no thumb

Continua il viaggio di B&G nel settore della logistica. In questa seconda parte racconteremo la realtà di  Vocollect, leader mondiale nella produzione e distribuzione di sistemi vocali per applicazioni di magazzino e industriali

Speciale Logistica – Parte seconda

Un aumento della produttività fino al 35 per cento, un incremento della precisione nelle operazioni di magazzino fi no al 99,99 per cento e un ritorno dell’investimento in meno di 8 mesi. Il tutto utilizzando la tecnologia vocale nelle operazioni di magazzino. Sono i risultati stimati di Vocollect, leader mondiale nella produzione e distribuzione di sistemi vocali per applicazioni di magazzino e industriali. Come spiega Antonino Lanza, Business Development Manager Mediterranean and Middle East, “La tecnologia di Vocollect Voice traduce i dati provenienti dall’SGM, come ad esempio una lista di prelievo o una richiesta di approvvigionamento, in istruzioni fonetiche per l’operatore del magazzino; la risposta vocale di quest’ultimo viene quindi tradotta digitalmente in modo che possa essere elaborata dal terminale vocale. La trasmissione dei dati avviene tramite una rete a radiofrequenza che collega il server al terminale che l’operatore ha legato alla cintura. Con una cuffi a e un microfono l’operatore può pertanto ascoltare le istruzioni e letteralmente rispondere all’SGM negli ambienti industriali piú diffi cili e rumorosi. Questo processo di comunicazione viene ripetuto ogni volta che un operatore e l’SGM si scambiano informazioni: il risultato è un dialogo operativo e in tempo reale”. Il sistema vocale di Vocollect è utilizzato in diversi anelli della catena logistica: “Dal picking, allo stoccaggio, dal ripristino, al trasferimento scorte e alla messa a dimora. È stimato che, grazie alla tecnologia vocale di Vocollect, le aziende possono ottenere un incremento della precisione nelle operazioni di magazzino fi no al 99,99 per cento, un aumento della produttività fi no al 35 per cento e un ritorno dell’investimento in circa 8 mesi”.

Utilizzando il sistema vocale si eliminano quindi “le liste cartacee – prosegue Lanza – etichette e terminali RF su cui controllare dati e informazioni, gli operatori sono più concentrati sulle loro attività e le loro mani sono libere di eseguire le operazioni”. Ad oggi Vocollect è utilizzato da 250mila operatori in tutto il mondo e più di 150 clienti in Italia tra cui Penny Market e Scapa Italia. “Grazie all’implementazione di Vocollect Voice abbiamo riscontrato un netto miglioramento dell’accuratezza – spiega Marco Ruffi noni, Direttore Sistemi Informativi di Penny Market Italia -, dopo un mese e mezzo le differenze inventariali del magazzino pilota sono state dimezzate e i reclami per consegne errate di merce sono drasticamente diminuiti”.

Positivi i riscontri anche per Scapa Italia che ha raggiunto il proprio obiettivo di miglioramento della qualità offerta riducendo significativamente di oltre il 50% il numero degli errori di preparazione e incrementando la produttività degli operatori del 15%, il cui training è passato da 4 a 1 settimana; “Visti gli ottimi risultati – spiega Andrea Franchina, Responsabile Sistemi Informativi, Scapa Italia – una volta operativo il nuovo magazzino di 25.000 mq di Marzano (Pavia), Scapa utilizzerà fi n da subito Vocollect Voice anche per l’inventario, così come per la ventilazione. Inoltre, in futuro anche per la preparazione dell’automezzo intendiamo utilizzare la voce per far si che gli operatori possano controllare più velocemente che i rol siano caricati correttamente”.

Vai alla terza parte >>
Vai alla prima parte >>

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen