close
Arte

Aste: arte, orologi, vini e non solo

aste

Gli appuntamenti internazionali di novembre 2009

Con l’autunno si è aperta anche la grande stagione delle aste. Tra novembre e dicembre saranno numerosi gli appuntamenti fissati dalle grandi case che metteranno all’incanto capolavori dei più grandi artisti del passato e non solo, accanto a complementi d’arredo, gioielli, vini, ceramiche e quant’altro. Diamo un’occhiata agli appuntamenti all’estero per il mese di novembre 2009.
Se presso la sede di Salisburgo di Dorotheum si può assistere all’asta di Natale, dal 17 al 19, con opere di artisti europei e complementi di arredo, non mancano nelle importanti sedi di Christie’s e Sotheby’s di Parigi, Londra e New York aste dedicate all’arte degli ultimi secoli. Se dal 17 al 19 presso la sede parigina di Christie’s si terrà il secondo appuntamento dedicato alle collezioni di Yves Saint-Laurent e Pierre Bergé, gli eventi dedicati agli Impressionisti non mancheranno di suscitare scalpore. Presso la sede newyorkese della casa il 3 novembre ecco “Impressionist/Modern evening Sale”, che proporrà tra le altre cose “Danseuses” di Edgar Degas stimato dai sette ai nove milioni di dollari, “Tête de femme” di Picasso valutato dai sette ai dieci milioni, “Vétheuil, effet de soleil” di Claude Monet stimato dai cinque ai sette milioni. Il giorno seguente protagonista sarà “Tête et oiseau” di Joan Miro accanto all’”Amore del Mondo” di Giorgio de Chirico stimati dai 500.000 ai 700.000 dollari. Il 5 novembre da Sotheby’s, sempre a New York, è di scena “Impressionist & Modern Art Day Sale” con sculture e pitture del XIX e ventesimo secolo. I riflettori saranno puntati su tre dipinti di Marc Chagall, due quadri ad olio con una scena di Saint Paul de Vence e una vista di Vitebsk e un’opera che tratta il tema del circo. E ancora le sculture “Éternelle Idole” di Auguste Rodin e “La Valse” di Camille Claudel.

Grande attenzione è riservata anche all’arte del Dopoguerra e Contemporanea. Il 10 novembre da Christie’s, sempre a New York, è in programma “Post War & Contemporary Evening Sale”, in cui verrà battuta un’opera di Jean-Michel Basquiat, “Brother’s Sausage”, stimata dai nove ai dodici milioni di dollari accanto ad altre opere quali “Tunafish Disaster” e “Most Wanted Men No 3, Ellis Ruiz B” di Andy Warhol e “Large Vase of Flowers” di Jeff Koons. L’11 novembre nella stessa città, da Sotheby’s sarà messa in vendita una selezione di dipinti e sculture con lavori provenienti dalla collezione di Mary Schiller Myers e Louis S. Myers, tra cui campeggiano due capolavori degli anni Settanta di Willem de Kooning, “Large Torso” e “Untitled XV”. Il giorno seguente ancora numerose opere in rassegna tra cui fotografie della collezione di Martin Z. Marguiles.

Non mancano rassegne dedicate all’opera di artisti accomunati dalla provenienza geografica. Due esempi sempre nella Grande Mela. La “Latin American Sale” di Christie’s il 17 e 18 novembre dove sarà protagonista un’opera di Fernando Botero, “Mujer fumando” valutata dagli 800.000 a 1.200.000 dollari e  “Latin American Art” il 18 novembre da Sotheby’s con “Endless Nudes” di Roberto Matta valutalta dai due ai tre milioni di dollari.

Dedicata agli artisti che hanno realizzato opere a tema orientale l’appuntamento londinese di Christie’s del 25 novembre dove verranno messi all’asta, tra gli altri dipinti, “Une plaisanterie” di Jean-Léon Gérome valutato dalle 800.000 a 1.200.000 sterline e “Négresse venant chercher de l’eau” di Eugène-Victor-Ferdinand Delacroix.

Se gli appassionati di libri e manoscritti potranno recarsi nello stesso luogo il 24 novembre dove con l’evento “Valuable Manuscripts and Printed Book” verranno messi all’asta opere come un’edizione illustrata del 1547 di “Le chevalier délibéré” di Olivier De La Marche e il manoscritto illsutrato con “Il Canzoniere” e “I Trionfi” del Petrarca accompagnati dalla “Vita di Petrarca” di Leonardo Bruni valutati fino alle 500.000 sterline, non mancano appuntamenti per chi ama circondarsi di oggetti particolari.

Ecco ancora nella capital britannica, le aste “Fine Chinese Ceramics and Works of Art” il 3 novembre da Christie’s e il 4 novembre da Sotheby’s, nonchè gli appuntamenti da  Christie’s del 12 novembre e del 17 dedicati rispettivamente a “Lalique” e a “Centuries of Style: Silver, European Ceramics, Portrait Miniatures and Gold Boxes”. A New York presso Christie’s il 24 novembre ecco “500 Years: Decorative Arts Europe Including Carpets from The Corcoran Gallery of Art”.

Non possono mancare appuntamenti dedicati a orologi e gioielli. Tra tutti segnaliamo l’appuntamento da Christie’s a Ginevra il 16 in cui sarà esposta una eccezionale collezione di dieci Patek Philippe assieme ad una vasta gamma di orologi prodotti a partire dal 18esimo secolo dalle case più prestigiose e rinomate al mondo come Rolex, Cartier, A. Lange & Söhne, Breguet e FP Journe. Il 18 segue un’asta dedicata ai gioielli con oggetti come un diamante taglio goccia il cui prezzo è su richiesta, un anello con diamante Cartier valutato fino ai 1.100.000 franchi svizzeri e un pendente con diamante giallo stimato fino a 1.250.000 franchi svizzeri. Altri pezzi rari di alta orologeria saranno proposti da Sotheby’s sempre nella città svizzera il 15 novembre.

Numerose anche le aste dedicate ai vini. Tra queste segnaliamo l’evento di Christie’s nella sede di Londra il 5 novebre con dodici bottiglie di Richebourg Grand Cru–Vintage 1978 che arrivano a un costo di settanta mila sterline.

 a cura di Luxgallery.it

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen