close
no thumb

Con Mind 110 giovani creativi, selezionati a livello nazionale e internazionale, saranno attesi da 11 scuole della città meneghina per frequentare master e svolgere uno stage finale in un’azienda lombarda

Il Comune di Milano insieme a Triennale Design Museum, Associazione per il Disegno Industriale e 11 tra le più importanti scuole di design milanesi ha creato MIND il primo “network del design” per attuare una forte iniziativa di supporto, di formazione e di promozione del design a Milano. E’ previsto un bando a livello nazionale ed internazionale per identificare 110 giovani da inserire in un ampio progetto di alta formazione coordinato da Alintec, (società promossa da Assolombarda, Camera di Commercio e Fondazione Politecnico di Milano) in grado di attirare a Milano ogni anno i migliori giovani creativi di tutto il mondo. L’obiettivo è di promuovere e stimolare un forte innalzamento qualitativo di master di eccellenza erogati dalle migliori scuole milanesi nelle varie discipline nelle quali si articola il Design. “MIND, MIlan Network for Design” mette in rete le scuole e le istituzioni partecipanti e sarà sostenuto da un ciclo di conferenze presso la Triennale alle quali ha aderito un consistente nucleo di Designer famosi, leader del settore.
“Per numero, per dimensioni, per qualità, per rinomanza il Design a Milano rappresenta un fenomeno rilevante – spiega l’assessore Luigi Rossi Bernardi che condivide il progetto con gli altri assessori Terzi, Orsatti e Finazzer Flory – Si tratta di un insieme di imprese, università, professionisti, case editrici e studenti, unico a livello internazionale, che dispongono di una forte tradizione e che hanno la dimensione di un vero e proprio comparto produttivo poiché si calcola che il 50% del Pil di Milano si concentri nei settori della Moda e del Design.

Questi settori come ogni comparto produttivo – prosegue l’assessore – necessitano di strategie, di una politica di sviluppo, di leggi ed interventi di sostegno, di strumenti di qualificazione e di premio oltre che di forte attenzione politica.  MIND è il risultato di un piano con il quale il Comune di Milano valorizza le eccellenze e ne cura la formazione e lo sviluppo”.
MIND è un’importante opportunità per le imprese e per l’intero sistema economico. “Ritengo che il progetto MIND sia di grande importanza per la promozione e diffusione del design italiano nel mondo Triennale di Milano e Triennale Design Museum che, attraverso il coordinamento scientifico di questo progetto – afferma Davide Rampello, presidente della Triennale di Milano – si pongono su una linea di continuità della loro missione di valorizzazione delle eccellenze creative italiane. Triennale di Milano sta infatti portando avanti un processo di internazionalizzazione che svolgerà, anche in quest’ottica, un ruolo fondamentale di promozione della cultura italiana, del design, dell’architettura, della moda, dell’arte e di tutto quello che rappresenta il “Made in Italy” in stretto dialogo con il mondo delle imprese e le realtà locali”.

Un dialogo fra tutti gli attori di questo comparto produttivo che MIND intende ravvivare e che ADI sostiene: “ADI da sempre riunisce Progettisti, Imprese, Scuole, Università; Giornalisti e Critici ed ora anche Distributori per promuovere il design italiano – afferma il presidente Luisa Bocchietto – Attraverso le sue Delegazioni territoriali l’Associazione contribuisce a sviluppare sul territorio una maggiore consapevolezza delle opportunità stategiche del design. Oggi più che mai è importante fare crescere e diffondere la collaborazione tra i centri di formazione, la ricerca e la produzione per permettere lo sviluppo della innovazione. L'innovazione e la creatività sono la base di ogni progetto di design e di ogni progetto che voglia interessarsi del futuro del nostro paese. Il design italiano è visionario e riesce a collegare cultura materiale ed intellettuale; è strategico dunque per rappresentarci e lo sarà per esprimere le potenzialità dei giovani che scelgono questa città .
Il design a Milano è un brand unico e irripetibile che va però continuamente alimentato da azioni, pensieri, passione. Questa iniziativa è motore di vita”.

Con questo progetto gli studenti avranno la possibilità di formarsi, lavorare e soggiornare per un anno nella capitale del design, le scuole hanno l’occasione per riqualificare la loro offerta formativa e presentarsi insieme all’estero, le aziende ne traggono vantaggio: “Le aziende milanesi – dichiara Sergio Campo dall’Orto, direttore generale di Alintec – avranno a disposizione per un periodo di stage, al termine dei corsi, giovani designer emergenti, selezionati in tutto il mondo e specializzati nelle migliori scuole milanesi. L’apporto di know how qualificato non può che avere ricadute positive sull’impresa. Ma non solo: il successo dell’azienda grazie al design è a tutto vantaggio dell’intero sistema economico e dello sviluppo del territorio. MIND è un importante esempio di collaborazione fra enti pubblici, ricerca e imprese uniti nell’intento di rilanciare lo sviluppo economico del territorio e soprattutto nell’offerta di nuove opportunità per il futuro dei giovani”.

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen