close
Moda

Al via l’alta moda a Roma

alta_roma

Ad AltaRoma passerelle gratis per le griffe storiche

L’ultima iniziativa di Nicoletta Fiorucci da presidente di AltaRoma (il nome del successore pare essere quello di Silvia Venturini Fendi, ndr) è un regalo per i couturier che sfileranno nella capitale dal 30 gennaio al 2 febbraio. Infatti, le griffe storiche che sceglieranno per i loro defilé la sede di S. Spirito Sassia, vicino a via della Conciliazione, potranno usare le sale a titolo gratuito.
 E per chi, tra i nomi della couture capitolina, avesse optato per un’altra sede come Raffaella Curiel, che ha annunciato il suo ritorno con una sfilata in Campidoglio, il board di AltaRoma contribuirà con una sovvenzione di 4mila euro.

Per quanto riguarda il calendario, la formula rodata nelle ultime due edizioni non cambia. Sulle passerelle si alterneranno griffe storiche a stilisti emergenti (per la prima volta saranno a Roma il siriano Rami Al Ali e il libanese Abed Mahfouz). Grande eco per il concorso di scouting “Who’s on Next?”, realizzato in collaborazione con Vogue Italia, che presenterà le anteprime di Silvio Betterelli, Carta e Costura, Sara Lanzi e Gianni Serri. Gli spazi del Tempio di Adriano ospiteranno “Fashion on Paper”, il festival dedicato all’editoria indipendente di settore che quest’anno si concentrerà sulle realtà editoriali italiane ma anche sul web e sui blog.

Per quanto concerne le scuole di moda, l’Accademia di Costume e Moda presenterà una collezione realizzata con il National Institute of Fashion Techology di New Delhi, mentre Accademia Koefia allestisce la mostra “I Gioielli di Carta”, ispirata ai bozzetti del designer Giovanni Valli. Continua “Ethical Fashion”, realizzato in collaborazione con il World Trade Center, all’interno del quale Carmina Campus presenterà il progetto di moda e riciclo nelle discariche africane. Il party di chiusura della manifestazione sarà un charity gala dinner nello Spazio Novecento, a favore di Fo.Ri.Sid, associazione che si occupa della lotta al diabete. L’asta di capi di couture vedrà come battitori nomi famosi dello spettacolo quali Giorgio Panariello e Cristina Chiabotto.

Alessandra Iannello


a cura di Luxgallery.it

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen