close
Luxury

Girard Perregaux l’eccellenza diventa emozione

girard

La Manifattura nata nel Settecento è sinonimo di perfetta integrazione tra innovazione tecnica, assoluta qualità e design inimitabile. Ecco il percorso che, nel corso dei secoli, ha portato Girard Perregaux ad essere una stella nel firmamento dell’Alta Orologeria

Una sottile alleanza tra eccellenza tecnica integrata e approccio stilistico specializzato, oggetti che diventano unici e un mix di passione ed emozione che prendono vita grazie alla cura dei suoi creatori. Girard-Perregaux è una delle rare ed autentiche Manifatture di Alta Orologeria svizzera, con più di 80 brevetti depositati nel corso degli anni. L’attività di Girard-Perregaux risale al 1791, quando Jean-François Bautte, all’età di 19 anni, fonda a Ginevra un’azienda manifatturiera che raggruppa, cosa innovativa per l’epoca, tutti i mestieri dell’orologeria contemporanea. Nel 1852, Constant Girard fonda la maison Girard & Cie. Dieci anni più tardi, sposa Marie Perregaux e dalla loro unione nasce, nel 1856 a La Chaux-de-Fonds, la Manifattura Girard-Perregaux.
Già nel 1880 Constant Girard sviluppava degli orologi da polso per gli ufficiali dell’esercito tedesco, creando il primo esempio di produzione in serie di questo tipo di segnatempo.  Tra i primi riconoscimenti importanti si ricorda la medaglia d’oro ricevuta nel 1889, in occasione dell’Esposizione Universale di Parigi, per il celebre Tourbillon sous trois ponts d’or concepito da Constant Girard nel XIX secolo. Questa eredità unica si riflette attraverso l’applicazione delle tecnologie più recenti. Gli orologi non sono soltanto semplici reinterpretazioni del passato, ma creazioni innovative, guidate dalla ricerca della perfezione e da uno studio approfondito del design. Alla fine degli anni ‘60, Girard-Perregaux è una delle poche Manifatture a disporre di un team di ricerca e sviluppo interno. La Divisione di Ricerca e Sviluppo, interna all’azienda, è l’elemento essenziale che consente all’azienda di affrontare le sfide delle nuove creazioni e di raggiungere i livelli di qualità più elevati. Inoltre rappresenta una garanzia nella gestione dell’intera catena produttiva di un orologio.
Nel 1966 viene introdotto il primo movimento ad alta frequenza (36.000 alternanze/ora). Gli orologi dotati di questo movimento ottengono eccellenti prestazioni di funzionamento, al punto che nel 1967, il 70% dei certificati di cronografi emessi dall’Osservatorio di Neuchâtel sono assegnati ai cronografi ad alta frequenza Girard-Perregaux.

Nel 1970, l’azienda presenta i primi orologi al quarzo di produzione industriale svizzera. La frequenza fissata da Girard-Perregaux di 32.768 Hz rimane lo standard universale per gli orologi al quarzo, uno standard tutt’ora in uso. Nel 1992, l’imprenditore torinese Luigi Macaluso acquista Girard-Perregaux. Sotto il suo impulso, la società affina la propria strategia, concentrandosi sul segmento di altissimo livello, supportato da investimenti importanti nel settore della ricerca e dello sviluppo. Ogni modello è una creazione unica: l’ingegnere lavora senza tregua alla progettazione di un movimento, impiegando mesi per creare modelli che rispecchino le sue idee; il maestro orologiaio monta, smonta e rimonta centinaia di componenti, il numero di volte che ritiene necessario per ottenere il perfetto equilibrio del meccanismo; l’angleur lucida fino a cinque volte consecutive i delicati e minuscoli componenti metallici, ottenendo una finitura impeccabile. Ognuno dedica tutta la propria esperienza per perfezionare le creazioni di orologeria, con pazienza e meticolosità.

Ogni orologio Girard-Perregaux è oggetto di cure particolarmente attente. Ogni pezzo viene immaginato, fabbricato, inciso, decorato a mano, assemblato, sottoposto a rigorosi controlli di qualità. Girard-Perregaux dispone di una delle più complete gamme di movimenti.
-Una collezione completa di movimenti di Alta Orologeria di cui il Tourbillon sous trois ponts d’or è l’emblema.
-Una gamma completa di movimenti meccanici a carica automatica
-Una collezione di movimenti al quarzo.

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen