close
Luxury

“L’Accademia” dell’alta orologeria: per crescere nuovi maestri dell’arte del tempo

accademia

L’Institut Minerva de Recherche en Haute Horlogerie di Villeret in Svizzera: un vero e proprio laboratorio di pensiero, dove i giovani incontrano i grandi maestri per continuare a tramandare questa tradizione votata all’eccellenza totale

Per quanto si cerchi di racchiuderlo all’interno di meccanismi perfetti e di definirlo con la massima precisione, il tempo conserva il suo lato misterioso, lo spirito di un’essenza superiore che non può essere imprigionato mai del tutto. Forse questo profondo rispetto per il tempo e il suo mistero sta alla base di un capolavoro dell’arte orologiera quale è il Grand Tourbillon Heures Mystérieuses della collezione Villeret 1858 di Montblanc.
Già il nome racchiude tutto il fascino di un oggetto dedicato agli appassionati più puri, capaci di cogliere nel profondo l’innovazione e il “mistero” di questo orologio fatto per pochi. Anzi pochissimi: una sola versione in platino, otto modelli in oro bianco e otto in oro rosa. Il Tourbillon appare a ore 12 nell’ampia cassa a forma di goccia, ed è valorizzato da un ponte a forma di otto orizzontale, simbolo dell’infinito. Nella parte inferiore della cassa si trova l’altrettanto ampio quadrante orario, dove le lancette delle ore e dei minuti fluttuano indicando misteriosamente il tempo.
Questo orologio è un monumento all’abilità e alla creatività dei mastri orologiai di Villeret. Un tempio dove ancora oggi si continua a far vivere l’arte orologiera svizzera nelle sue manifestazioni più alte, capaci di riscuotere ammirazione in tutto il mondo.
Infatti il Grand Tourbillon Heures Mystérieuses è nato lo scorso anno in occasione del 150° anniversario della fondazione della casa manifattura svizzera e per celebrare la riapertura dell’edificio che ospita l’Institut Minerva de Recherche en Haute Horlogerie dopo l’importante intervento di restauro e ampliamento che ha dato nuova vita alla costruzione.
All’interno dell’Istituto operano e si formano mastri orologiai in grado di possedere capacità ed esperienze tali da costruire interamente a mano tutti i componenti fondamentali dell’orologio e sempre a mano vengono effettuate tutte le operazioni che rendono perfetti questi gioielli: dalla verifica della lunghezza del bilanciere all’accuratezza del cronografo.
Per alimentare e conservare questa preziosa tradizione, la casa svizzera Minerva ha accolto con entusiasmo il supporto fondamentale di Montblanc, che è da sempre impegnata a tramandare la migliore tradizione artigianale in tutte le sue attività produttive e che ha permesso di dar vita all’Institut. Un vero e proprio laboratorio di pensiero, dove i giovani possono incontrarsi e scambiare idee, apprendere le tecniche tradizionali e l’esperienza tramandata di generazione in generazione e seguire l’approccio mentale tipico dei mastri artigiani. A sostegno di questo progetto è stata anche creata la Fondazione Minerva, interamente finanziata da Montblanc. La Fondazione ha lo scopo di organizzare mostre, laboratori ed eventi per professionisti del settore, per rendere accessibile al maggior numero possibile di interessati quanto l’Istituto ha da offrire. Tutto questo non avrebbe avuto senso fuori dalla storica sede della manifattura Minerva. Ecco perché Montblanc ha voluto e sostenuto un importante progetto di ristrutturazione e rinnovamento della sede originale di Minerva, da sempre ubicata a Villeret. Ora che la ristrutturazione è terminata, l’edificio rappresenta un’immagine perfetta del modo in cui l’Institut lavora: un luogo in cui tradizione e innovazione convivono in perfetta armonia. Dalla fine dello scorso anno, per celebrare i 150 anni della nascita, i laboratori sono aperti a visitatori e collezionisti.

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen