close
cena_delle_stelle

Straordinario successo per “La Cena delle Stelle”. Per la prima volta gli chef dei 9 ristoranti stellati di Bergamo hanno deliziato il palato di più di 200 persone accorse al Kilometro Rosso a sostegno di In-Oltre onlus. Moltissime le realtà italiane che hanno contribuito alla kermesse di arte culinaria e solidarietà

Duecentoventi partecipanti, 40 mila euro di fondi raccolti e tanti imprenditori e professionisti in prima fila. Anche i numeri confermano il successo straordinario della Cena delle Stelle, kermesse gastronomica e di solidarietà, che si è svolta giovedì 29 aprile nell’insolita cornice del Parco Scientifico Tecnologico di Bergamo, il Kilometro Rosso che, per la prima volta, ha aperto le sue avveniristiche porte a un evento non di carattere scientifico o industriale.

La serata ha avuto come protagonisti i 9 chef dei ristoranti bergamaschi entrati nell’olimpo della cucina mondiale grazie alla citazione nella Guida Rossa Michelin che, in via straordinaria, hanno cucinato fianco a fianco a favore dell”Associazione In-Oltre, a sostegno del progetto «Desiderio di libertà» che quest’estate permetterà a più di 100 ragazzi con disabilità e non di condividere una esperienza di vacanza e di vita all’insegna dell’integrazione e dello sport. E la città ha risposto con entusiasmo e generosità all’invito, premiando lo sforzo organizzativo dell’associazione, che ha potuto contare anche  sul sostegno di molti sponsor e fornitori.

“Il mio ringraziamento va agli stellati bergamaschi che hanno messo a disposizione il loro talento in forma totalmente gratuita, al prefetto Camillo Andreana che ha voluto affiancarci nella serata e  a tutti gli sponsor – ha commentato Sergio Mazzoleni, Presidente dell’Associazione In-Oltre – Grazie anche al Kilometro Rosso che ci ha regalato una splendida cornice per questo evento, un vero dono, per la città e per In-Oltre Onlus. “Grazie anche alle moltissime persone che hanno scelto di trascorrere con noi una serata dal sapore speciale– aggiunge Antonio Valenti, vicepresidente di In-Oltre- E’ stata una occasione che ci ha permesso di far conoscere l’associazione e soprattutto  ci ha dato la possibilità  di condividere con i presenti i numerosi  progetti di integrazione che stiamo portando avanti con tanto entusiasmo. Grazie anche a chi avrebbe voluto, ma non ha potuto partecipare perché i posti disponibili sono andati esauriti in pochi giorni. Per tutti un arrivederci  alla seconda edizione  della “Cena delle stelle” che si svolgerà il prossimo anno .

Tra le molte realtà che hanno devoluto gratuitamente il loro lavoro a favore di In-Oltre, anche la casa di produzione Melros Production, che ha realizzato “IN-Oltre una freccia”, uno spot, opera del regista Renzo Cerbo. Il video, che ha come protagonista una freccia lanciata da un ragazzo diversamente abile che centra un bersaglio, verrà proposto in tutti gli spettacoli inseriti in “Corpo Ha corpo”, il Festival di musica, arte e teatro dell’Associazione In-Oltre, in corso in questi giorni a Bergamo e provincia. Ospiti d’eccezione della serata sono stati l’attrice Barbara Enrichi e l’amato conduttore televisivo Cesare Cadeo, battitore dell’asta benefica che ha visto protagoniste bottiglie pregiate, tra cui un Chateau Margaux del ‘74 e oggetti preziosi, sempre con l’obiettivo di raccogliere fondi a sostegno dell’associazione che da anni lavora per permettere l’integrazione sociale delle persone diversamente abili a Bergamo e provincia.

L’insolita cena è iniziata con una selezione di finger food preparati da Daniel Facen dell’Anteprima di Chiuduno, Vito Siragusa del Vigneto di Grumello del Monte, Paolo Frosio del ristorante Frosio di Almè, Vittorio e Marco e Vittorio Colleoni del San Martino di Treviglio. Quando gli ospiti si sono accomodati ai tavoli –– Fabrizio Ferrari del Roof Garden di Bergamo ha deliziato i palati con una focaccia alle olive taggiasche con acciuga all’agrodolce e pesto di pomodoro, a cui hanno risposto Stefano Arrigoni e Paolo Benigni dell’Osteria della Brughiera di Villa d’Alme con un’insolita zuppetta di novellame con fave e piselli freschi. Il ruolo di regina del primo piatto è stato affidato a Loredana Vescovi dell’Antica Osteria dei Camelì di Ambivere, che ha presentato degli sfoglioni di pasta fresca con scamorza, zucchine e parmigiano. Il secondo piatto è invece toccato a Ezio Gritti che ha proposto morbido di manzo al caffé e zucchero di canna con purè di patate al profumo di cannella. Il gran finale è stato affidato alla maestria dei fratelli Cerea di “Da Vittorio” di Brusaporto, terzo ristorante italiano e primo a Bergamo ad essere premiato, lo scorso anno, con tre stelle Michelin. Il tutto abbinato a vini eccellenti delle più rinomate cantine italiane e bergamasche.

I vini

Eccellenti, nella loro tipologia , anche i vini serviti in abbinamento alle creazioni degli stellati: Champagnes Gran Crud Blanc de Blanc della Caves Coopératives di Mesnil-sur-Oger; Prosecco di Valdobbiadene di Bortolotti; Franciacorta Gran Cuvèe di Bellavista; Vintage Tunina di Jermann (Friuli); Chardonnay Lowengang di Lageder (Alto Adige); Syrah Scrio de Le Macchiole (Toscana); infine, un degno rappresentante dell’enologia bergamasca, il Moscato di Scanzo Doge de La Brugherata di Scanzorosciate

Le aziende scese in campo

Straordinarie le forze messe in campo e le aziende che hanno sostenuto la «Cena delle Stelle». Il servizio è stato realizzato dall’ A.M.I.R.A (Associazione maìtres italiani ristoranti e alberghi) mentre i sommeliers della delegazione bergamasca dell’A.I.S hanno servito vini. Hanno dato il loro contributo: Ambrosini Holding, aton, Alois Lageder, Ascom, Bellavista Franciacorta, Bortolotti Valdobbiadene, Bragard, Brevi, Ca’ del Botto, Castello di Malpaga, Coca-Cola HBC, Confesercenti, Cucine in Festa, Donati Group, Fiori, Galleria Marelia, Gioielleria Cornali, Jermann, ideaBitmap, Italo Tresoldi,  Italcementi, Kilometro Rosso, “La Bancarella”, La Brugherata, La Pentola d’Oro web tv, La Vinothèque, Le Macchiole Bolgheri, Lord Bry, Melros Production, Orobica Pesca, Pentole Agnelli, RistoRent, RistoTeam, ROS, Sandrone Champagne, Serioplast, UomoRe e VUEMME. Un ringraziamento particolare va all’artista Luigi Oldani per aver donato l’opera in bronzo e cera persa “Maddalena”.

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen