close
Premi e concorsi

Assegnati i’MoneyGram award’ per l’imprenditoria straniera in Italia

moneygram_award

E’ una donna la vincitrice del ‘MoneyGram award’, il premio istituito dalla MoneyGram quale riconoscimento per l’eccellenza delle aziende gestite da imprenditori stranieri in Italia

Il più prestigioso dei riconoscimenti, il premio assoluto all’imprenditore immigrato dell’anno, è stato assegnato a una donna, Edith Elise Jaomazava, alla quale è stato conferito anche il premio di categoria ‘MoneyGram award’ per l’innovazione. La vincitrice è nata in Madagascar nel 1970, vive in Italia dal 1997 e risiede a Moncalieri, in provincia di Torino. Sposata, con 4 figli, nel 2004 ha fondato la Sa.Va, azienda di import e commercializzazione di spezie dal Madagascar, grazie alla quale ha contribuito anche a dare occupazione a lavoratori nel suo paese natale.

La Sa.Va, infatti, è una grande realtà imprenditoriale sia in Italia che in Madagascar, che dà lavoro a circa 300 persone, impiegate nelle aziende agricole dei coltivatori diretti di spezie in Madagascar. Scopo della Sa.Va è creare un mercato estero per spezie di alta qualità e provenienza diretta, che soddisfino una domanda sempre crescente di prodotti naturali, come il caso della ‘vaniglia bourbon’, soppiantata dagli anni ’80-’90 dalla vaniglia sintetica a causa del forte incremento dei prezzi subito da questa spezia. I premi di settore sono stati assegnati ad altre aziende leader. Anche in questo caso, non mancano le imprese straniere al femminile, che si sono aggiudicate 4 premi su 6. Il ‘MoneyGram award’ per la crescita del profitto è stato assegnato a Luz Adriana Poveda, nata a Cali, in Colombia, nel 1965 e residente a Milano dal 1991. Oggi è titolare con la figlia della ‘Adriana srl’, che fornisce servizi di pulizia civili e industriali a Milano e nell’hinterland. Il numero dei suoi addetti è salito rapidamente, passando da 18 impiegati nel 2007 a 26 nel 2009, con una crescita del 44% in due anni. Nello stesso periodo il suo giro d’affari è aumentato del 10,3%.

Hermes Gregorio Villalobos Plasencia, nato nel 1975 a La Libertad, in Perù, in Italia dal 1995 e oggi residente a Roma, è stato insignito del ‘MoneyGram award’ per l’occupazione. Nel 2004, dopo una laurea in ingegneria meccanica in Perù e dopo essere rimasto disoccupato, ha fatto tesoro della sua esperienza e ha fondato la propria azienda edile, che oggi conta 40 addetti. Nella sua azienda collaborano peruviani, romeni e italiani, in una sinergia di culture lavorative.Anche un pari merito tra i vincitori: il ‘MoneyGram award’ per la giovane imprenditoria è stato assegnato, infatti, ad Hannea Gemal Ali, nata ad Asmara, in Eritrea, nel 1981 e in Italia dal 2002, e a Elena Cristina Toma, rumena nata nel 1978 a Piatra Neamt e in Italia dal 1998. Entrambe risiedono a Milano. Hannea Gemal Ali è titolare della ‘Zula Italy Food’, azienda attiva nella produzione e commercializzazione di generi alimentari ‘halal’, ossia quei cibi che rispettano i dettami della religione musulmana. Nel 2009 le sue vendite sono cresciute del 30%, senza risentire della crisi economica. Oggi la sua azienda conta tre addetti e opera principalmente attraverso l’import dall’Europa.

Elena Cristina Toma è una stilista rumena che, dopo un’importante esperienza nel circuito della moda italiana (ha lavorato per la casa di moda Krizia), ha fondato la propria azienda e creato il marchio ‘Toma style’ che commercializza scarpe e accessori di abbigliamento di alta gamma per uomini e donne. Infine, il ‘MoneyGram award’ per la responsabilità sociale è stato conferito a Hector David Villanueva Infante, peruviano nato a Lima nel 1961, e in Italia dal 1992. Attivo nel no profit, ha fondato nel 1997 l’Occam (Osservatorio per la comunicazione culturale e audiovisiva nel Mediteranno e nel mondo), che offre servizi di telemedicina, e-learning, sicurezza alimentare e cooperazione internazionale. Nel 2000, l’Occam è riconosciuto come istituzione autonoma affiliata alle Nazioni Unite e il suo raggio di azione è ampliato a tutti i paesi poveri con il lancio del programma ‘Infopoverty’. I premi sono stati consegnati da Giovanni Crociani, vicepresidente Retail & Owned Agent MoneyGram International, e Massimo Canovi, Senior Regional Director per l’Italia, Grecia, Cipro e i Balcani di MoneyGram International, e assegnati da una giuria composta da esponenti di spicco del mondo economico, finanziario e accademico, presieduta da Vincenzo Boccia, presidente ‘Piccola Industria Confindustria’.

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen