close
Marketing e Comunicazione

La Fieg: non sospendete le agevolazioni postali

no thumb

In una nota la Fieg, la Federazione degli editori dei giornali, lancia l’allarme per una manovra che eliminerebbe, ai quotidiani e ai periodici, le agevolazioni per la spedizione della stampa in abbonamento postale

La Federazione italiana degli editori di giornali protesta contro un decreto ministeriale in arrivo, che mira a sospendere le agevolazioni per gli abbonamenti postali ai quotidiani e ai periodici. La Fieg esprime «preoccupazione e assoluta contrarietà a tale misura», di cui chiede «un ripensamento quanto meno su tempi e modi».

La sospensione delle tariffe agevolate «avrebbe l’insostenibile effetto di far gravare sugli editori un nuovo onere» e per di più «di farlo retroattivamente, e cioè imponendo la tariffa piena anche agli abbonamenti in corso, retti da condizioni non più negoziabili. Sarebbe un pesantissimo aggravio di costi per i già difficili bilanci delle imprese che si avvalgono del servizio postale». In alternativa, la Fieg chiede un intervento che «in un ragionevole arco temporale preveda una progressiva riduzione della misura dell’agevolazione, fino al raggiungimento di un livello sostenibile per lo Stato e gli editori». La Fieg si dice «pronta a un confronto immediato» che riguardi, fra l’altro, «l’apertura al mercato dei servizi di recapito dei giornali in abbonamento».

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen