close
Giri di poltrona

Mario Giambone ancora alla guida di Federmanager Bergamo

no thumb

Gambone è stato confermato alla guida per un altro triennio di Federmanager Bergamo. Il vice ha solo 36 anni e la presenza femminile all’interno dell’associazione, pari al 27 per cento, è la più alta della Lombardia

Ha solo 36 anni il nuovo vice presidente di Federmanager Bergamo. Si chiama Diego Macario ed è dirigente dal 2004. Attualmente è direttore amministrativo e finanziario di Groeneveld Italia Srl, filiale insediata in provincia di Lecco dell’omonima multinazionale olandese. Sarà lui il più stretto collaboratore del riconfermato Mario Giambone (76), presidente della sede provinciale di Bergamo dal 1998, durante il triennio 2010-2012 ed ex dirigente di Olivetti Spa.

Ma non è questa l’unica novità emersa al termine delle nomine del rinnovato Consiglio direttivo dell’organismo di rappresentanza dei dirigenti industriali. Tra gli 11 componenti il  vertice di Federmanager Bergamo, ci sono tre donne. Una, Bambina Colombo (56) è dirigente in Tenaris Dalmine (dov’è Responsabile della Gestione logistica di tutti i materiali, attrezzature e materie prime) e in Federmanager ha anche assunto l’incarico di tesoriere. Le altre due colleghe sono Silvia Gardini (50), direttore amministrativo e del personale M & M International Srl di Orio al Serio) e Anastasia Cassar (64), ex dirigente Triumph International Rome Spa.

Grazie a loro, la presenza femminile nel Consiglio direttivo orobico incide per il 27%: la percentuale più alta dell’intera Lombardia, la cui media è di poco superiore al 10%. In valore assoluto, quello di Milano è il Direttivo provinciale che conta il maggior numero di donne (6 su 40, pari al 15%). Le uniche altre tre presenze femminili ai vertici delle varie Federmanger lombarde sono a Cremmona (1 su 11), Brescia (1 su 11, che riveste il ruolo di vice presidente) e Pavia (dove l’unica donna è anche la presidente).

Segretario del rinnovato Direttivo bergamasco è Ezio Tagliaferri (ex dirigente di Cogen Spa  di Bergamo). Con lui, fanno parte dell’organismo: Giacomo Rota (58), direttore Sicurezza, Affari Generali & Immagine del Gruppo SIAD, Marco Scotti (59), membro della Direzione tecnica di Tenaris Dalmine, Diego Catò (72), ex Direttore di  produzione della Cattaneo Costruzioni Bergamo Spa, Filippo D’Agostino (66), ex dirigente Dalmine Spa e  Norberto Mazzoni (59), ex Direttore Risorse Umane di Nuova Magrini Galileo/Siemens.Revisori dei conti sono stati eletti: Atos Catò, Riccardo Locatelli ed Emilio Ludrini.

Testo di Fabrizio Calvo

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen