close
Economy

Expo 2015 arruola i migliori dipendenti delle aziende

no thumb

In vista di Expo, le aziende potranno dare in prestito i propri dipendenti alla società che sta organizzando la manifestazione universale del 2015 e che gestirà l’intero evento

I migliori talenti delle aziende italiane al servizio dell’Expo: è questo prevede il progetto “Open Source” presentato oggi dalla societa’ di gestione dell’Expo alle aziende di Assolombarda. Obiettivo: avviare una nuova rete di sinergie per il successo dell’Esposizione che verra’ ospitata a Milano nel 2015. Il programma prevede la possibilità per le aziende italiane di distaccare propri dipendenti presso la società Expo 2015 S.p.A. per un periodo concordato. Le singole aziende aderenti metteranno a disposizione alcune delle proprie risorse, impegnando temporaneamente competenze qualificate al servizio di Expo 2015 spa.

“Stiamo lavorando per creare intorno a Expo una fitta rete di collaborazioni”, spiega l’ad della società di gestione dell’Expo, Lucio Stanca, che aggiunge: “Vogliamo offrire alle imprese una opportunita’ reale e coinvolgerle attivamente nella realizzazione dell’Esposizione Universale, a partire dal percorso di avvicinamento all’evento del 2015. La nostra idea è di avviare un meccanismo virtuoso tra l’Expo e le aziende, inaugurando una innovativa modalità di fare sistema per fronteggiare insieme le sfide. Questo progetto stabilisce un contatto tra due realta’ di fondamentale importanza per il nostro Paese: l’Esposizione Universale e il mondo delle imprese. Siamo certi che il dialogo frutterà risultati molto positivi. E’ questa l’ottica giusta per il successo dell’Expo”.

Soddisfazione anche dal presidente dell’associazione degli industriali milanesi, Alberto Meomartini, che ha parlato del ”proficuo rapporto di collaborazione” tra Assolombarda ed Expo spa, esprimendo parole di apprezzamento per ”questo innovativo progetto che, se trovera’ una buona risposta da parte delle nostre imprese associate, potrà essere un’importante occasione per coinvolgere fattivamente nella realizzazione dell’Expo le migliori risorse. Sono convinto – ha concluso Meomartini – che il successo dell’Expo dipenderà dall’impegno di ciascuno di noi, da quanto sapremo fare e da quanto sapremo collaborare”.

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen