close
Economy

Milano e brescia regine dell’acciaio

imprese_siderurgiche

Cresce il settore siderurgico in Lombardia. Un’impresa lombarda su tre del settore si trova in provincia di Milano. Lo ha rilevato una ricerca a cura della Camera di Commercio di Milano

In Lombardia sono presenti 660 imprese per la lavorazione e 245 per il recupero e preparazione per il riciclaggio di cascami e rottami metallici. E’ Milano la provincia leader del settore acciaierie con 221 imprese presenti sul territorio (33,5% del totale regionale), seguita da Brescia con 107 imprese (16,2% del totale lombardo). Situazione invertita per quanto riguarda i centri di recupero per cascami e rottami metallici: 56 imprese a Brescia e 49 a Milano.

Le aziende più diffuse in Lombardia risultano essere quelle siderurgiche generiche (27,3% dei casi), seguite da quelle adibite alla fabbricazione di tubi e relativi accessori (22,1%) e da quelle per la trafilatura a freddo (16,5%). Nel 2010 il settore risulta essere in lieve flessione, con 8 aziende in meno rispetto all’anno precedente (di cui 4 a Lecco). In calo anche i centri per il recupero passati da 250 a 245. Emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati registro imprese al primo trimestre 2009 e 2010.

20° Steel Market Outlook
Della situazione attuale del mercato del rottame e dell’acciaio e delle prospettive future si è parlato all’incontro che si è tenuto in Camera di commercio di Milano, promosso da Siderweb.com il portale della siderurgia italiana che crea una “community” tra tutti i protagonisti della filiera dell’acciaio, in collaborazione con la Camera di commercio di Milano.

“Un settore significativo quello della siderurgia – ha dichiarato Marco Accornero, membro di giunta della Camera di commercio di Milano – alla base dei primati internazionali nell’industria pesante in cui Milano e la Lombardia sono espressione di vitalità, creatività, capacità innovativa. Un comparto su cui si gioca la capacità competitiva sui mercati internazionali e fortemente legato al miglioramento infrastrutture anche attraverso le grandi opere. Ecco perché proprio oggi in Camera di commercio facciamo il punto per un momento di riflessione alla base dei nuovi sviluppi futuri”.

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen