close
Focus imprese

Serafino Zani, il design è Made in Italy

serafino_zani

I prodotti dell’azienda di Lumezzane, Brescia, sono il frutto della felice unione tra sapienza artigiana e design di altissima qualità. L’impresa, arrivata alla terza generazione, continua a crescere nel mondo costruendo prodotti e progetti attorno all’uomo

Guarda la gallery>>

Un’azienda nata dalla tradizione bresciana della lavorazione del ferro e dell’acciaio e diventata oggi sinonimo di qualita e design completamente Made in Italy. Serafi no Zani nasce e cresce a Lumezzane, in provincia di Brescia. A distanza di oltre quarant’anni alle redini dell’impresa ci sono la seconda e la terza generazione pronte, insieme, ad aff rontare la crisi a colpi di novita, prodotti funzionali e belli. La maggior parte dei prodotti, soprattutto per la cucina e la tavola, sono realizzati all’interno dell’azienda, come spiega uno dei titolari Roberto Zani. “Produciamo tutto internamente, inoltre ci avvaliamo di collaborazioni esterne che trovano, essenzialmente, la loro base nel bacino imprenditoriale di Lumezzane”.

Tra i pilastri su cui regge l’intera attivita c’e naturalmente il ruolo dei designer. “Abbiamo nostri designer interni e collaborazioni con progettisti esterni all’azienda. Il rapporto con loro non e mai sporadico – spiega Zani -. Inizialmente parlo con i progettisti di cose che, apparentemente, poco hanno a che vedere con il progetto che vorrei aff rontare. Devo capire, anche nella dialettica del confronto sui temi piu vari, se loro stanno bene con me e io con loro. Se questo avviene, allora, propongo loro di lavorare su un progetto che, solitamente, si dipana in una serie completa di prodotti per la tavola, la cucina, il servire. Il nostro, prima di tutto, e un incontro umano basato su valori dialetticamente condivisi e che trova il suo sviluppo di lavoro nei progetti che realizziamo insieme”. La collaborazione con Konstantin Grcic, designer tedesco indicato come uno dei migliori talenti contemporanei, ha portato alla realizzazione di un progetto denominato “Passami il sale”. “Grcic e un uomo molto in gamba e un progettista di alto valore. L’essenzialita del suo linguaggio, unito ad una buona dose di ironia, si e incontrata bene con la nostra attitudine e capacita di lavoro. Abbiamo realizzato un’ampia gamma di prodotti: posate, pentole, vassoi e oggetti per servire in tavola. L’ultimo oggetto, in ordine di tempo, e la pentola a pressione. Molto bella, molto funzionale”. Il motivo del successo? Secondo Roberto Zani il segreto e nascosto nella parola “inadeguatezza”, ergo quel non sentirsi mai completamente adeguati di fronte ai cambiamenti e alle varie situazioni.

Il tutto unito alla componente della qualita e del bello. “Le cose cambiano ad una velocita sconosciuta, il mondo cambia e si modificano i bisogni. Se ci sentiamo “inadeguati” ad affrontare e a rispondere in modo esaustivo ai nuovi compiti, siamo consapevoli che dobbiamo “adeguarci””. Quindi studio, sperimentazione, coraggio e visionarieta diventano per Renato Zani, che rappresenta la seconda generazione dell’azienda, gli elementi che vanno ad incidere sui progetti e sulle azioni. “Cosi possono nascere prodotti moderni, per rispondere ai mutati bisogni. Ma alla base di tutto rimangono i principi e i valori rispetto ai quali Serafino Zani non abdica mai. E l’Uomo, con i suoi bisogni autentici, rimane il centro del nostro operare. Avendo l’Uomo come riferimento, costruiamo prodotti che, oltre ad essere moderni , sono veri”. Il secondo fattore e la qualita, una strada da percorrere che non sempre e in grado di premiare al primo giro. “La qualita e una fatica, un impegno costante e coerente, una scelta potremmo dire “esistenziale”. I prodotti del lavoro dell’uomo dovrebbero poter rappresentare chi li pensa e chi li produce. Cio porta a dire che per “fare” cose di qualita bisogna “essere” di qualita. Noi dobbiamo esserlo, prima dei nostri prodotti. E questo e un esercizio vero, nel quale non puoi barare. Noi sappiamo che nelle nostre cose c’e una intrinseca, autentica qualita. E se consideriamo il nostro impegno, se crediamo in cio che facciamo, se lavoriamo non solo per l’immediato ma per il nostro e l’altrui domani, sentiamo di fare la cosa giusta. E questo e un importante premio che si trasforma nel giusto ritorno economico”.

Breve storia dell’azienda
L’azienda viene fondata nel 1963 da Serafino Zani che mette a frutto l’esperienza maturata lavorando il ferro e l’acciaio con il padre Bernardo Lorenzo. Fin dalla sua nascita, l’azienda ha saputo far tesoro di un sapere antico fatto di regole tramandate di generazione in generazione, di attenzione per i particolari, per le finiture e i materiali. La famiglia Zani continua oggi a guidare ed amministrare l’azienda, sviluppando progetti e fabbricando prodotti che coniugano tradizione artigianale con una visione industriale originale ed innovativa. Ancora oggi tutti i processi che portano alla realizzazione di pentole, casseruole, tegami, padelle in acciaio sono realizzati nell’azienda di Lumezzane, con la volonta di affermare la propria vocazione a produrre oggetti belli e di grande qualita.

Serafino Zani in Cina
L’azienda ha siglato nel 2008 un accordo con un gruppo di investitori cinesi per la distribuzione esclusiva in Cina dei prodotti Serafino Zani fabbricati in Italia. L’accordo – che quest’anno si e ulteriormente ampliato, rafforzando la partnership – prevede l’apertura di 150 corner monomarca, nei prossimi 4 anni, all’interno dei piu importanti department stores delle principali citta della Cina e di Hong Kong. Questo, a conferma della strategia di forte espansione sui mercati esteri da parte dell’azienda. All’interno di questi “shop in shop” verranno venduti tutti i prodotti del catalogo Serafino Zani, comprese, tra le altre, le collezioni realizzate in collaborazione con importanti nomi del design italiano e internazionale quali Ettore Sottsass, Konstantin Grcic, Ferdinand Porsche, Liliana Bonomi e Tapio Wirkkala.

Guarda la gallery>>

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen