close
Premi e concorsi

Sostenibilità, premiate le migliori imprese

sodalitas_social_award

Il Sodalitas Social Award, il più importante premio che ogni anno seleziona i migliori progetti di Sostenibilità d’Impresa realizzati nel mercato italiano, si è concluso con la premiazione di 10 fra le 222 imprese partecipanti al concorso (l’anno scorso erano 216) che hanno presentato ben 283 progetti

I progetti dedicati all’ambiente e alle persone sono stati i più premiati al Sodalitas Social Award, il riconoscimento per i migliori progetti di sostenibilita’ d’impresa realizzati nel mercato italiano. A Milano si è tenuta la cerimonia di premiazione di nove fra le 222 imprese che hanno partecipato al concorso, per un totale di 283 progetti presentati. I progetti dedicati alle persone e all’ambiente sono stati quelli piu’ premiati, come l’eco-ufficio, rifiuti ad emissioni zero, abbigliamento per diversamente abili e iniziative per i ragazzi. In particolare, al premio Sodalitas Social Award, organizzato dalla Fondazione Sodalitas, che promuove la responsabilita’ sociale d’impresa e la sostenibilita’ realizzando progetti con le imprese, si è registrata un’ampia partecipazione da parte di progetti dedicati al risparmio energetico.

Sono 80 le imprese che hanno presentato iniziative su questo tema, alle quali è stato conferito durante l’evento il riconoscimento speciale di “Paladini dell’ambiente”. Ugo Castellano, consigliere delegato della Fondazione Sodalitas, ha spiegato che “il tema della sostenibilità ambientale è stato centrale nell’edizione di quest’anno del premio. Circa il 33% dei progetti presentati riguardano il rispetto dell’ambiente”. All’ottava edizione del Sodalitas Social Award hanno partecipato 222 imprese contro le 216 dello scorso anno. “Si sta diffondendo rapidamente la sensibilità verso i temi della sostenibilita’ e della solidarieta’”, ha aggiunto Castellano. Sette le categorie del premio. Come miglior programma di responsabilità sociale rivolto alla valorizzazione del capitale umano e delle pari opportunità ha vinto il gruppo bancario Credito Valtellinese, con “Creval accanto a te”, iniziativa per promuovere la cultura della diversità all’interno del gruppo a favore della clientela disabile. Elementi della proposta sono una linea di prodotti destinata alle persone diversamente abili, come conto corrente a zero spese, tassi d’interesse competitivi, bancomat e dossier-titoli gratuiti e un finanziamento agevolato per l’acquisto di mezzi di trasporto e di ausilio.

Come migliore iniziativa di sostenibilità si è aggiudicata il premio Serint Group Italia, con “L’Eco? Meglio farlo che ascoltarlo”, un’iniziativa di ‘Eco-ufficio’ finalizzata a sensibilizzare dipendenti e stakeholders sul tema della sostenibilità negli ambienti di lavoro, con raccolta differenziata, diffusori in tutti i rubinetti dell’ufficio, pile ricaricabili e toner rigenerati. Confindustria Genova, con “Bacheca delle donazioni”, ha vinto il premio per la realizzazione del miglior programma di partnership nella comunità, strumento di rilevazione-monitoraggio dei progetti solidaristici delle organizzazioni di volontariato attive sul territorio di riferimento da proporre alle imprese associate a Confindustria Genova e Celivo per fornire sostegni economici. La bacheca offre alle imprese una vetrina di progetti di cui diventare partner per la crescita del territorio. L’Oreal Italia si è aggiudicata il premio speciale per i progetti con la scuola, con un progetto, “Piazza dei Mestieri”, attraverso cui il gruppo ha sostenuto e contribuito all’attivita’ di una fondazione attiva da anni a Torino e nata per fornire qualificazione professionale a giovani provenienti da situazioni di disagio personale e sociale, e non di rado con alle spalle un passato di abbandono scolastico.

Il premio per la migliore campagna di marketing sostenibile e crm è andato ad Alcantara, con “Carbon Footprint Azzerato – produzione sostenibile”, in grado di azzerare completamente l’impatto ambientale della sua produzione in termini di emissioni. L’azienda ha ottenuto, prima in Europa, la certificazione ”Carbon Neutral”, avendo ridotto le emissioni di Co2 derivanti dall’intero processo produttivo del 49% in un solo anno, una riduzione che arriva al 79% se calcolata a partire dal 1993. Il residuo e’ stato compensato finanziando progetti internazionali legati alle energie rinnovabili e validati dall’Onu. Menzione speciale in questa categoria per Henkel Italia, con “Dixan per la scuola”, un’iniziativa in corso ininterrottamente dal 1999 a sostegno della scuola e dei piu’ giovani con l’obiettivo non solo di dare aiuti economici, ma anche di sensibilizzare le nuove generazioni su temi educativi utili per una crescita civile e consapevole. Cna Rimini, con “Non con-gelateci il sorriso”, ha vinto il premio per la migliore iniziativa di responsabilita’ sociale realizzata da pmi. Il progetto nasce dalla consapevolezza che contesti informali come le gelaterie, disseminate lungo il tragitto casa-scuola, possono divenire luoghi di educazione dei ragazzi, di apprendimento di regole sociali. Nello specifico, partecipando al progetto, alcuni gelatieri hanno accettato di divenire ”educatori leggeri”, ossia di osservare il comportamento dei ragazzi, intervenire in caso di atteggiamenti scorretti e di prevaricazione, relazionarsi e comunicare con essi in chiave educativa.

Il premio per l’innovazione di prodotto o servizio socialmente, ambientalmente o finanziariamente responsabile è andato alla Taglieria San Giorgio, con “Abbigliamento per persone con diverse abilita’”. Lydda Wear e’ l’unica linea di prodotti italiana che da oltre 15 anni studia, progetta e realizza capi d’abbigliamento specifici per disabili ed anziani, indipendentemente dalla patologia invalidante. La Fondazione Irccs Istituto Nazionale dei Tumori di Milano si e’ aggiudicata il premio per la migliore iniziativa di responsabilita’ sociale realizzata da ente locale, istituzione pubblica o scolastica, con “Cento notti in Casa Prometeo”. Un progetto per permettere l’ospedalizzazione domiciliare a pazienti che devono sottoporsi al trattamento di nutrizione artificiale enterale e non in grado di gestire la deospedalizzazione nel loro domicilio poiche’ lontani dalla propria regione. L’ospedale si fa carico della sicurezza del paziente coprendo gli aspetti medico-tecnologici del trattamento. Il premio speciale progetto di sostenibilità ambientale è andato al Comune di Capannori, in provincia di Lucca, con “Sostenibilita’ e partecipazione a Capannori, primo Comune in Italia ‘Verso Rifiuti Zero'”.

Capannori e’ il primo Comune in Italia ad aver aderito alla ”Strategia rifiuti zero”, allo scopo di intraprendere il percorso verso il traguardo dei rifiuti zero entro il 2020 e stabilendo per il 2008 il raggiungimento del 60% di raccolta differenziata e per il 2011 il 75%, combinando questi obiettivi con un impegno costante mirato alla riduzione della produzione dei rifiuti. I provvedimenti hanno permesso di registrare un risparmio pari a 2,1 milioni di euro nel 2009. Tutti i progetti candidati al premio verranno inseriti nel ‘Libro d’oro della responsabilita’ sociale’, il volume che raccoglie tutte le candidature presentate di anno in anno al Sodalitas Social Award. I progetti che hanno partecipato al premio saranno inoltre tutti consultabili su Sodalitas Social Solution, il database online sulla responsabilità sociale d’impresa più completo in Europa, che raccoglie oltre 1.200 progetti eccellenti.

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen