close
Moda

Uno sguardo su Pitti Uomo

pitti_immagine_

Le novità per la primavera estate 2010 sono state presentate a Firenze in occasione di Pitti Immagine Uomo, la manifestazione dedicata alla moda maschile organizzata presso la Fortezza da Basso

Il must della primavera estate 2011 firmata da Eton è la camicia classica rigata maschile o a quadretti con il colletto a contrasto. La griffe svedese di alta camiceria con una clientela internazionale che spazia dai Reali di Svezia , al calciatore David Beckham fino all’attore Keenu Reeves, a Pitti Uomo N.78 parla a un elegante business man che vivacizza il suo look con gradazioni di rosa, blu e verde. Se parliamo di capi must della stagione troviamo certamente la “Starfield jacket”, limited edition con bottoni diamanti e profili in lamina oro, firmata Massimo Rebecchi. Capo icona della collezione uomo primavera estate 2011 la Field Jacket richiama la giacca utilizzata dell’esercito Usa sin dagli anni Quaranta del XX secolo.

Museum a Pitti Uomo N.78 ha presentato una collezione di capispalla maschili per la primavera estate 2011 ideata per rappresentare l’essenza del marchio tra radici e contemporaneità.
Tre temi della collezione: Sport, Urban, Heritage uniti da un unico filo conduttore ovvero i i volumi leggermente più ampi e comodi rispetto alle scorse collezioni, le lunghezze intermedie e una comune matrice army riconoscibile nei colori e nelle stampe: kaki, desert camouflage, vintage green e blu navy. Schneiders Salzburg sta al passo con i tempi e a Pitti presenta un caban mariner dotato di tasca interna removibile porta-iPad, in grado di proteggervi dalle onde elettromagnetiche senza alterare le funzionalità del vostro tablet firmato Apple.
Questa proposta si inserisce nella capsule-collection “Schneiders 360° Travelproof”, creata perchè il business travel possa diventare work session.

Francesco Pignatelli, nipote di Carlo, diventa responsabile creativo della linea Carlo Pignatelli Outside e ha scelto la cornice di Pitti Uomo N.78 per presentare la collezione primavera estate 2011. L’imperativo resta sempre quello di una sartorialità virata al contemporaneo, di appassionata ricerca per il dettaglio ed l’esclusività dello stile, “spigliato” eppure innegabilmente couture. Formale da un lato, dandy dall’altro il capo icona della collezione Carlo Pignatelli Outside è la Twin Jacket, una giacca dalla doppia anima perfettamente reversibile. La collezione primavera estate 2011 firmata Daks è stata pensata per un viaggiatore internazionale. I colori selezionati sono freschi e puliti e i capi facilmente abbinabili tra loro. A dare un tono divertente alla linea ci pensano giacche destrutturate realizzate nei colori più vivaci per un giusto mix di classico e contemporaneo.

Italia Independent, marchio di Lapo Elkann, presenta al Pitti la collezione primavera estate 2011 pensata per un uomo attento allo stile e mai banale.
Tre le linee che la compongono urban craftsmanship, che comprende giubbini con cappuccio impermeabili, bomber e giacche da smoking, tailor-chic, con capi classici dallo stile retrò che richiamano le atmosfere anni ’50, e urban easiness, fatta di maglieria, felpe, t-shirt, capi in lino ed una linea di beachwear. Novità della stagione anche un accattivante modello di sneakers, le Made in Italy 2.0, dalla forma retrò e continuano anche le collaborazioni tra Italia Indipendent e le più celebri griffe della moda italiana come Borsalino ed Arfango. La collezione firmata Doriani per la primavera estate 2011 stupisce ancora una volta per la ricercatezza dei dettagli.

Tre le linee di pullover in cashmere super leggero proposte a Pitti, tutte pensate per mettere nelle mani dell’uomo un accessorio indimenticabile che possa essere distintivo del proprio stile. 40 i modelli a disposizione declinati nelle diverse varianti a girocollo, con zip lunga o corta e dal bianco, al beige e al sabbia, al grigio nuvola e a tutte le nuances del denim dall’azzurro al blu. Pitti Uomo N.78 è anche evento nell’evento. Imperdibile, e visitabile fino al 18 giugno, lo stand di Marina Yachting dedicato alla collezione primavera estate 2011 e vero Museo del Mare con tanto di derive d’epoca a raccontare l’anima dello spirito creativo della maison.

A cura di Luxgallery

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen