close
Eventi biz

Il progetto hi-tech per l’Expo

milano_expo

E’ stato firmato in Camera di Commercio di Milano un protocollo d’intesa tra la società Expo 2015, Confindustria, la stessa Camera di Commercio, Confcommercio, Assolombarda e Union Confcommercio Milano per mettere in rete l’esposizione garantendo ai visitatori informazioni complete, integrate e accessibili a tutti

I visitatori dell’Expo 2015 potranno contare su un sistema integrato di servizi online in grado di rendere più piacevole e comodo il proprio viaggio. E’ quanto prevede il progetto strategico Ict per Expo 2015, il cui protocollo d’intesa è stato firmato ieri a Milano da Diana Bracco (Confindustria), Carlo Sangalli e Bruno Ermolli (Cdc di Milano), Renato Borghi (Confcommercio), Alberto Meomartini (Assolombarda) e Giorgio Rapari (Unione-Confcommercio Milano).

Si tratta di un progetto che entro 9-12 mesi definirà degli standard informatici “aperti” ai quali dovranno attenersi tutti i fornitori di servizi approvati da Expo: dai trasporti agli alloggi, dalle informazioni sulla mobilità a quelle sugli eventi culturali. Il sistema, in particolare, permetterà di fruire, grazie all’interconnessione tra i diversi siti, delle diverse applicazioni dei singoli operatori. Il visitatore, dunque, già nel percorso di avvicinamento ai sei mesi di Expo 2015 avrà l’opportunità di integrare la futura esperienza sul luogo con la navigazione online.”Quando due anni fa Emma Marcegaglia mi affidò la presidenza del progetto Speciale Expo 2015 di Confindustria -ha sottolineato il presidente della società, Diana Bracco- mi posi subito l’obiettivo di rendere l’esposizione un’opportunità non solo per Milano e per la Lombardia, ma per l’Italia intera.

Quindi -ha aggiunto- l’obiettivo di coinvolgere tutto il Sistema imprenditoriale e delle Camere di Commercio in una logica di filiera e di rete”.”Si è letto ogni tanto che le imprese non sono interessate a Expo -ha proseguito Diana Bracco- ma non è così. le imprese ci credono e hanno voglia di lavorare per costruire l’evento e parteciparvi e questo protocollo d’intesa lo dimostra del resto -ha aggiunto- soprattutto nella congiuntura attuale l’esposizione di Milano 2015 è chiaramente un driver anticiclico di crescita economica e un formidabile acceleratore per le infrastrutture che il sistema chiede da anni e che sono determinanti per la competitività del sistema Paese”.

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen