close
Marketing e Comunicazione

Philip Watch per la ricerca sulla fibrosi cistica

watch

Con la campagna stampa per l’autunno/inverno 2010, Philip Watch sosterrà la Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica

Philip Watch, la più antica marca di orologi Swiss made presente in Italia, oggi appartenente al gruppo Morellato & Sector, ha deciso di sostenere, con la campagna stampa per l’autunno/inverno 2010, la Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica (FFC), che dal 1996 opera nella lotta contro questa grave malattia genetica. Testimonial è Matteo Marzotto, imprenditore, sportivo, molto impegnato nel sociale, cofondatore e Vicepresidente della FFC che siede anche nel Consiglio di Amministrazione del gruppo Morellato & Sector.

L’azienda ha scelto di appoggiare questa importante azione solidale, devolvendo l’intero compenso destinato al testimonial a favore della Fondazione, a beneficio di due nuovi ambiziosi progetti scientifici varati per il biennio 2010/2012. Philip Watch festeggia il decimo anniversario della linea “Sunray”, con il lancio di cinque nuovi modelli. Matteo Marzotto, Vicepresidente di FFC, diventa il testimonial ideale negli scatti firmati dal grande fotografo Giovanni Gastel. Marzotto ha scelto il modello, limited edition di 350 pezzi, della collezione Sunray, caratterizzato dal movimento automatico con riserva di carica, visibile grazie al vetro posto sul fondello a vite.

Dettagli come il cinturino in alligatore e la corona di carica con il logo inciso rendono questo orologio ancora più prezioso. Sarà questa l’occasione per presentare un altro nuovo e prezioso modello, anch’esso creato per la prossima collezione: “Wales”, un orologio particolare, caratterizzato dal movimento automatico, con le fasi lunari e il calendario à aiguille. Il fondello a vista con viti e il vetro zaffiro sono tra i dettagli dello stile Philip Watch.

“Siamo molto grati a PHILIP WATCH per averci offerto la possibilità di raccogliere nuovi significativi fondi per la ricerca” – dichiara Matteo Marzotto e spiega, “In Italia ogni settimana nascono quattro persone malate di fibrosi cistica e ne muore una. Al momento non esiste una cura definitiva e grazie ai progressi degli studi clinici la speranza di vita ha continuato a crescere e oggi si attesta attorno ai 40 anni, purtroppo però stiamo ancora parlando di una vera e propria “malattia a timer” – Vice Presidente e testimonial della FFC, Marzotto ha contribuito alla nascita della Fondazione.

Il contributo di 150.000 Euro che Philip Watch devolve alla FFC finanzierà interamente due nuovi progetti che volgeranno i propri sforzi sull’individuazione di nuovi farmaci volti a curare il difetto di base della fibrosi cistica – approfondendo i complessi meccanismi che regolano il processo di maturazione della proteina CFTR difettosa – e sulle cellule staminali.

A cura di Luxgallery

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen