close
Focus imprese

Giannini, il design che fa la differenza

no thumb
giannini L’azienda bresciana, specializzata in prodotti di alto design per la tavola, la cucina e l’arredo, è arrivata alla terza generazione. Di fronte ai colpi della crisi la risposta è nella “despecializzazione” e diversifi cazione di prodotti

Partiti da un prodotto di punta sono arrivati a coprire, letteralmente, il mondo della tavola, della cucina e dei complementi d’arredo attraverso la scelta, vincente, di diversificarsi sul mercato portando alta la bandiera delle idee e delle innovazioni “Made in Brescia”. Stiamo parlando dell’azienda Carlo Giannini di Cellatica, nel bresciano, che di fronte alla crisi non si è fermata anzi: ha rinnovato interamente i suoi cataloghi e annuncia ulteriori novità per i prossimi mesi.

La storia dell’azienda è iniziata nel lontano 1951. In questi sessant’anni, come racconta Nicola Giannini, terza generazione della famiglia alla guida dell’impresa, ha costruito il proprio successo tenendosi ancorata “alle idee e al lavoro per svilupparle” e a quella realtà bresciana che rappresenta “non solo un polo produttivo di oggetti, ma soprattutto di idee e Giannini rispecchia tutto questo”. La leva che ha permesso all’azienda di decollare e rimanere in quota in quasi sessant’anni di storia è la “despecializzazione”. “Le aziende che si sono specializzate in un mono prodotto sono ormai quasi scomparse dal mercato del dettaglio – spiega Nicola Giannini -. Giannini ha saputo diversificare i propri progetti coprendo il mondo della tavola, della cucina e dei complementi d’arredo”. La Carlo Giannini spa è diretta e controllata fin dalle origini dalla famiglia Giannini. “La seconda e terza generazione è ben distribuita nei vari comparti aziendali – amministrazione, marketing, commerciale e ricerca -. Viceversa la direzione commerciale è affidata ad un elemento esterno alla famiglia per contribuire in modo incisivo con idee e impulsi nuovi”. Il simbolo storico dell’azienda è racchiuso nella Giannina, la caffettiera “nata” nel 1968 e oggi diventata un’icona. Il suo design ha percorso i decenni accompagnato dal manico a rotazione che ha sempre garantito un utilizzo agile nell’apertura e chiusura della caffettiera. Per proseguire la sua avventura al passo con i tempi, lo scorso anno Giannini ha intrapreso un restyling affidando la Giannina al designer di origine iraniane Khodi Feiz.

Una collaborazione che successivamente ha apportato novità anche su altri oggetti e prodotti. Il design dell’azienda, come spiega Giannini, è “al servizio della funzionalità”: “Da sempre il nostro obiettivo è quello di progettare e realizzare oggetti dove estetica e funzionalità si amalgamano tra loro. Il valore estetico fine e se stesso non fa parte della nostra tradizione. La praticità è fondamentale, spesso, infatti, il mercato presenta oggetti molto belli che però non coincidono con le esigenze pratiche del consumatore”. L’azienda sta puntando sul complemento per la tavola (piatti, bicchieri e posateria) e per la cucina (pentole e mestolame). “Sempre più cerchiamo di dare al nostro cliente un prodotto funzionale, specifico nell’utilizzo (accessori cucina) e quotidiano – prosegue Nicola Giannini. Nonostante la crisi stiamo tenendo le nostre posizioni, non abbiamo previsto crescite”. Nell’agenda futura dell’azienda ci sono progetti già segnati, all’insegna dell’ecosostenibilità, come la nuova collezione Ecoceramicook che verrà presentata il prossimo autunno. Si tratta di un nuovo sistema di cottura ecocompatibile, a impatto zero sull’ambiente. “Sicuramente non siamo un’azienda statica – conclude Giannini. Negli ultimi 5 anni abbiamo rinnovato completamente il nostro assortimento, che comprende ben 3 diversi cataloghi, e nei prossimi mesi non ci fermeremo”.

L’AZIENDA
Carlo Giannini inizia la sua attività produttiva nel 1951 con l’impronta razionale e pragmatica tipica dell’imprenditoria bresciana, dando vita ad una generazione di casalinghi in acciaio, nei quali risalta l’importanza della funzione, in equilibrio con un’estetica lineare e pulita. L’azienda, con sede a Cellatica, nel bresciano, ha nella caffettiera Giannina il suo prodotto storico. Dal 2009, Giannina esce in una versione ridisegnata nei particolari meccanici da Khodi Feiz, designer di fama internazionale. La ricerca sul prodotto di Giannini non si ferma mai e presenta come novità 2010 una nuova collezione tavola e cucina decisamente all’avanguardia: Mix Collection! La seconda generazione ha confermato e rinnovato il successo nel tempo, grazie a un’attenta ricerca di mercato e ad uno studio continuo dell’evoluzione del gusto e delle esigenze del consumatore, mantenendo come elemento costante la necessità di creare prodotti per la casa pratici ed efficienti, ricchi di originalità e stile. La terza generazione, inserita con successo nel tessuto aziendale, pone basi solide per il futuro, continuando il processo di crescita e di ricerca dal punto di vista del prodotto, del design, della distribuzione e del marketing. Giannini persegue con tenacia e fedeltà l’obiettivo di un prodotto nuovo nelle forme e nel progetto, creato da designer geniali e tecnici esperti che lavorano insieme per realizzare oggetti che sottolineano il valore dei nostri gesti quotidiani.

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen