close
Vino e ristorazione

A Milano il grande festival dei gourmets

taste_of_milano2010

Al via oggi Taste of Milano, l’appuntamento gourmet più atteso dell’anno e il più grande festival gastronomico mai presentato in Italia. Protagonisti i grandi chef

Fino al 26 settembre Milano sarà capitale del gusto, ospitando nel Parco Sempione Taste of Milano, il più grande festival gastronomico mai presentato in Italia. Uno speciale temporary restaurant che celebra il top della ristorazione milanese e tutto quanto di meglio la città ha da offrire in termini di alta cucina ed enogastronomia di eccellenza.

Per quattro giorni 12 chef, fra i migliori di Milano, porteranno i loro ristoranti nel verde di Parco Sempione per offrire a tutti i visitatori un’esperienza gourmet indimenticabile: la possibilità di pranzare e/o cenare nei migliori ristoranti della città spostandosi solo di pochi metri, degustando le specialità di celebri chef immersi nella natura e nella tranquillità del Parco a due passi dal centro pulsante della metropoli meneghina. Ogni ristorante proporrà tre piatti, maggiormente rappresentativi della propria filosofia culinaria, in versione da assaggio – Taste appunto – a un prezzo compreso tra i 4 e i 6 euro che potranno essere acquistati con la “moneta” speciale di Taste of Milano, il Ducato. Sarà così possibile costruire il proprio menu scegliendo fra 36 squisite proposte ed esplorando in un ideale viaggio del gusto la cucina italiana tradizionale, la tipica meneghina e regionale, passando per le divagazioni esotiche della cucina giapponese e internazionale. Ecco alcune gustose anticipazioni delle prelibatezze che sarà possibile degustare a Taste of Milano.

Si andrà dal “Legume al cucchiaio, stracciatella di bufala e fichi cotti” del D’O ai “Paccheri farciti di stoccafisso mantecato, pesto di rucola e raspatura lodigiana” proposti da Sadler, dal “Brasato al cucchiaio con purè affumicato” del Savini alla “Crema di riso allo zafferano con cioccolato al riso croccante” di Cracco, dai “Tortelli di grano bruciato con melanzane, burrata e cicale di mare” de Il Luogo di Aimo e Nadia, all’”Insalata liquida con sfera di bacala al nero” di Trussardi alla Scala, dal “Ganassino di maiale al ristretto di marsala” proposto da Il Liberty, al “Cubet negàa” (variazione del rustin negàa) del Bianca, dal “Polpo su crema di patate e granita di patata arrostita” di Alice, al “Cubotto al cioccolato bianco e zenzero” del Park Hyatt, dalla “Tartare Finger’s” (capesante, gambero crudo, pesce bianco e japanese clams su riso sushi) di Finger’s allo “Sformato di riso per sushi al sesamo e pepe giapponese” di Osaka. Ci sarà davvero di che sbizzarrirsi in quello che si annuncia come l’evento più cool dell’autunno milanese, una festa per tutti i “foodies” e i palati più sopraffini! Ma Taste of Milano non sarà solo un inedito temporary restaurant. Sarà la celebrazione di uno stile di vita… Champagne-bar con alcune delle maison più blasonate, selezioni di pregiate birre spagnole, la wine&spirits academy e tante attrazioni per cimentarsi in corsi e lezioni di cucina con i grandi chef, assistere alle loro dimostrazioni nel Teatro, concedendosi un po’ di relax degustando un buon vino all’ombra di un albero accompagnati dalle note dei concerti di musica jazz e classica che si terranno sul Palco della Musica in collaborazione con Radio Monte Carlo.

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen