close
Giri di poltrona

Confindustria Monza e Brianza, un manager è il nuovo direttore

no thumb
massimo_manelliGiro di poltrone in Confindustria Monza e Brianza. Massimo Manelli subentra a Raffaele Cascella, direttore da oltre 30 anni, che mantiene con l’associazione un rapporto di consulenza

Creare un legame sempre più stretto tra l’associazione e il mondo delle imprese: è questo uno degli obiettivi primari di Confindustria Monza e Brianza. L’elezione del nuovo direttore dell’associazione degli industriali, non a caso, va in questa direzione: Massimo Manelli, da poco subentrato a Raffaele Cascella nella prestigiosa carica, è un professionista che viene dal mondo delle imprese.

48 anni, laureato in Economia e Commercio all’Università Cattolica di Milano, Manelli vanta una lunga e significativa esperienza manageriale in società italiane e multinazionali quali Gianni Versace spa, Kraft, Motorola, Artemide, Arena, seguita da una attività di consulenza orientata in particolare allo start up di attività commerciali italiane del settore alimentare negli USA. Una nomina che – come spiega lo stesso Manelli – è un chiaro segnale della volontà di Confindustria Monza e Brianza di rendere sempre più stretto il legame con gli imprenditori. “Ho lavorato per venti anni a servizio del mondo dell’impresa – dichiara il nuovo direttore – e il mio ingresso in Confindustria ha, dunque, un significato ben preciso, che è quello di volere all’interno dell’associazione qualcuno che conoscesse da vicino questo mondo. L’obiettivo di Confindustria Monza e Brianza (associazione che oggi rappresenta 800 imprese) è, infatti, quello di riuscire a stringere un legame sempre più stretto con le imprese, in modo tale da fornire risposte sempre più puntuali di fronte alle loro esigenze”. L’impegno dell’associazione proseguirà nel tentativo di essere “sempre più presente nel tessuto imprenditoriale, accompagnandolo a risolvere le problematiche attuali – spiega Manelli -. Le imprese, inoltre, chiedono all’associazione di essere presente anche dal punto di vista pratico. In questo senso stiamo lavorando e continueremo a lavorare per offrire al mondo imprenditoriale un’assistenza a 360 gradi”.

Ma non solo: “Oggi per noi è fondamentale – aggiunge Manelli – riuscire a individuare dei modelli nuovi rispetto al passato, che possano aiutare le aziende ad innovarsi, ad aprirsi verso l’esterno e a percorrere nuove strade”. Obiettivi confermati anche dal presidente di Confindustria Monza e Brianza, Renato Cerioli: “A nome del vertice associativo – dichiara il presidente di Confindustria Monza e Brianza, Renato Cerioli – esprimo i migliori auguri di buon lavoro al neo-direttore, che sono certo saprà svolgere al meglio il suo incarico e contribuire all’ulteriore crescita della nostra Associazione e al raggiungimento degli obiettivi prefissati. Rivolgo un caloroso e grato ringraziamento a Raffaele Cascella (direttore dal 1978, manterrà un rapporto di consulenza con l’ufficio di presidenza, ndr) che nei tanti anni trascorsi alla guida della ‘casa comune’ degli imprenditori monzesi e brianzoli ha saputo interpretare con intelligenza i cambiamenti economici, l’evoluzione del settore industriale e le trasformazioni di cui le imprese e il territorio sono stati protagonisti. Sotto la sua guida, la nostra Associazione ha visto accrescere la sua forza rappresentativa per numero di imprese iscritte e la sua autorevolezza nei confronti delle organizzazioni sindacali, delle istituzioni locali e all’interno del sistema Confindustria. Continueremo ad avvalerci delle sue conoscenze e della sua esperienza”.

 

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen