close
Luxury

Aste, da Hirst ai dinosauri

aste_da_hirst

Gli appuntamenti internazionali di ottobre con le aste: dall’arte contemporanea ai gioielli, dall’antiquariato ai giocattoli

Dopo un settembre ricco di appuntamenti, il mondo delle aste si prepara al mese di ottobre 2010, in cui si aspettano vendite eccezionali. I record arriveranno da importanti opere di Hirst e Manzoni, da un elmo romano, da una maglia di Pelè, dall’auto di James Bond o da teneri orsacchiotti?

Le aste sono Frieze
Diverse le rassegne organizzate in occasione del Frieze, importante fiera di arte contemporanea che ogni anno ravviva a metà ottobre la capitale inglese.

L’arte contemporanea e del dopoguerra è di scena da Christie’s a Londra il 14 ottobre. É atteso un prezzo da capogiro per “I am Become Death, Shatterer of Worlds” di Damien Hirst, valutato fino a quasi 5.500.000 dollari, seguito da “Negro Period” di Jean-Michel Basquiat e “Nature morte en gris” di Nicolas de Stael.

Il 15 ottobre durante la “Contemporary Art Evening Auction” di Sotheby’s verranno messe all’incanto opere di artisti famosi ed emergenti. Sarà proposta anche la collezione di quandri di Jerry Hall, ex modella ed ex moglie di Mick Jagger, che vuole chiudere col suo passato. È presente anche un ritratto della Hall realizzato da Lucian Freud quando lei era incinta del quarto figlio.

Anche l’arte Italiana del XX secolo è protagonista del Frieze nelle serate del 14 e 15 ottobre. Il primo giorno Christie’s ha in programma “The Italian Sale”, in cui il pezzo di punta è “Achrome” di Piero Manzoni, valutato oltre 3 milioni di dollari. In vendita altre opere di esponenti di spicco dell’arte italina del Novecento, come Aligheiro Boetti, Afro ed Enrico Castellani.

Sotheby’s il 15 ottobre, mette, invece, a disposizione del pubblico importanti lavori di Marino Marini, Giorgio de Chirico, Alberto Burri e Lucio Fontana. Alcuni quadri superano la valutazione di un milione e mezzo di dollari. Uno dei top lot è “Interno metafisico. Natura morta metafisica” di de Chirico che può arrivare al costo di quasi quattro milioni di dollari.

Gli eventi proseguono anche dopo la fine della Fiera d’Arte. Il 26 e 27 settembre da Christie’s a New York è in porgramma “Prints & Multiples Including Property from The Collection of Max Palevsky”, innovatore nel mondo della tecnologia, in cui saranno messi all’incanto lavori di pittori del Novecento, tra cui Warhol, Picasso, Cassatt, accanto a opere dell’Antichità. In tutto si tratta di 250 opere su cui spicca “Vampire II” di Edvard Munch, valutato fino a 700.000 dollari.

C’è spazio anche per l’arte antica. Il 7 ottobre da Christie’s gli occhi saranno puntati sul busto romano di un atleta del I sec a.C. valutato oltre 500.000 dollari e su un raro elmo romano completo di maschera. L’elmo in questione è stato scoperto nella contea di Cumbria nell’Inghilterra settentrionale lo scorso maggio, da un cercatore di tesori rimasto anonimo. Si ritiene che possa risalire al primo o secondo secolo a.C. e ci mostra, nella maschera, le fattezze di un giovane uomo con i capelli mossi. Sull’elmo vi è una cresta con un grifone, un tipo di ornamento mai visto finora, che si suppone dovesse essere di un bronzo dorato in contrasto con il colore bianco della maschera facciale. L’oggetto può raggiungere il prezzo di 300 mila sterline.

L’attenzione è puntata anche sull’arte asiatica, mediorientale e islamica con numerosi appuntamenti, concentrati dal 4 ottobre al 7, nelle sedi principalmente di Londra e Hong Kong. Ci sarà l’occasione di acquistare bellissimi vasi cinesi d’epoca, opere di artisti contemporanei, pezzi pregiati di antiquariato.

Tra questi eventi, il 5 ottobre da Christie’s a Londra ecco “Art of the Islamic and Indian Worlds” con oltre 400 tesori dal IX al XIX secolo. Tra questi un pannello in legno del 1150 circa e un pappagallo di smeraldi, rubini e diamanti del XVIII secolo.

Il 6 ottobre, invece, da Sotheby’s ancora nella capital britannica ecco “Art of the Islamic World”, con oggetti di ogni genere tra cui un tappeto persiano della metà del 1500, stimato fino a un milione e mezzo di sterline. Nello stesso giorno ad Hong Kong I protagonisti sono disegni cinesi provenienti da una collezione privata.

Gioielli all’asta
Sono numerose le aste dedicate ai gioielli, con gemme e preziosi che faranno sognare intenditori e collezionisti.

Come il raro diamante rosa all’asta organizzata da Duncan Parker che si terrà a Toronto il 3 ottobre. Il valore stimato del diamante oscilla tra 2,5 e i 3 milioni di dollari; si tratterebbe della pietra preziosa più costosa mai venduta in Canada.

Il 6 ottobre è la volta di Sotheby’s a Hong Kong, con “Magnificent Jewels & Jadelite”. Anche qui I protagonisti sono i diamanti colorati, con un anello di Van Cleef & Arpels ornato di diamanti rosa.

Il 20 ottobre da Christie’s a Londra il pezzo di punta è un anello Bulgari del 1970 ornato da un diamante blu fancy vivid di 10 carati, associato a un diamante bianco di 9. I diamanti di questo tipo sono rarissimi da trovare, e vista l’eccezionalità del pezzo, la cifra di vendita può raggiungere vette altissime.

Nello stesso giorno a New York la Casa d’aste punta su un paio di orecchini di Joel Rosenthal di Jar con topazio, rubini e diamanti, che può arrivare al costo di 500.000 dollari.

Dagli orsacchiotti ai dinosauri
Il fascino di James Bond. L’Aston Martin DB5, guidata da Sean Connery in “Goldfinger” e “Thunderball”, viene messa all’asta per la prima volta da RM Auctions. L’evento si terrà il 27 ottobre in occasione di Automobiles of London’ al Battersea Evolution di Londra. Sono previste offerte che supereranno i 4 millioni di euro. Nella vendita Collectors’ Motorcycles and Related Memorabilia al Motorcycle Mechanics Show di Stafford, il 17 ottobre Bonhams mette all’incanto moto da gara storiche, tra cui quella utilizzata da Helmut Fath al Sidecar World Championship in 1968 e con cui Horst Owesle ha vinto il titolo nel 1971.

Nostalgia dell’infanzia. Il 13 ottobre da Christie’s a Londra si terrà un’asta dedicata interamente agli orsetti Steiff provenienti da una collezione privata. I giocattoli sono datati dal 1890 al 1970. Il pezzo più pregiato arriva al costo di oltre 100.000 dollari.

Charm preistorico. Da Sotheby’s a Parigi il 5 ottobre sono di scena fossili e scheletri di dinosauri e altri animali preistorici. Il top lot è lo scheletro di un gigantesco allosauro.

Per i tifosi. Il 20 ottobre da Bonhams, nella sede di Chester, saranno messe all’incanto magliette e memorabilia appartenenti a campioni di calcio del passato, come George Best, Alex Higgins, Herschelle Gibbs e Geoff Hurst. Su tutti I lotti spicca la maglia indossata da Pelé durante la sua ultima partita in nazionale, giocata contro la Yugoslavia nel 1971.

Note antiche. I fan di strumenti musicali rari e automata dovranno recarsi da Bonhams a New York il 7 ottobre. All’asta alcuni orchestrion degli anni ’20. Un violino di Vincenzo Ruggieri valutato fino a 300.000 dollari è il pezzo di punta dell’evento dedicato agli strumenti musicali da Christie’s a New York l’8 ottobre.

Antiquariato. Tra gli appuntamenti dedicati all’antiquariato, ecco “500 Years: Decorative Arts Europe, Including Oriental Carpets” il 21 e 22 ottobre da Christie’s a New York. I due pezzi di punta sono una libreria e un bureau del 1700, stimati fino a un milione di dollari.

Segnatempo preziosi. A Hong Kong da Sotheby’s il 6 ottobre ecco orologi preziosi delle case più blasonate.

A cura di Luxgallery

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen