close
Focus imprese

Besana, il dettaglio che fa la differenza

besana

Da Mariano Comense al mercato mondiale. Un’azienda espressione dell’eccellenza e della qualità del distretto comasco e brianzolo del mobile. Attenzione al dettaglio e all’innovazione per essere sempre competivi

Una storia che corre parallelamente alla storia del Mobile “Made in Italy”, a quel mix di design e valori che da sempre il mondo riconosce alla produzione italiana. La Besana Spa di Mariano Comense, nel Comasco, è una delle principali espressioni dell’eccellenza nazionale nel settore del mobile e dell’arredamento, arrivata oggi alla quarta generazione della famiglia.

L’azienda può vantarsi di essere tra i fondatori del Salone Internazionale del Mobile (prossimo a festeggiare i suoi primi 50 anni), segno dell’attenzione all’innovazione, al fattore internazionalizzazione e a quel fare rete che soprattutto in tempi di crisi può aiutare le imprese. “Siamo una famiglia che fa mobili da ben quattro generazioni – racconta Alessandro Besana, titolare dell’azienda omonima. L’impresa è stata fondata dal nonno a metà degli anni Cinquanta. Il punto di partenza, e fattore intrinseco nel nostro DNA, è sicuramente la cura ai dettagli, unita all’immagine, all’innovazione, alla ricerca e al design delle forme perché è quello che il cliente fi nale si aspetta dalla produzione dei mobili nei territori della Brianza Comasca e di Monza che rappresentano il core business del settore mobiliare a livello internazionale”. La Besana Spa conta un organico complessivo di 90 dipendenti e un’unica sede, a Mariano Comense, da dove partono circa 10mila prodotti tra letti, tavoli, sedie e mobili per l’arredamento di alto livello qualitativo, diretti al mercato italiano, europeo e mondiale in generale. “Abbiamo la fortuna di essere in un distretto dove, nel raggio di 6 chilometri è possibile trovare tutto – prosegue Besana. Per questo motivo i nostri prodotti vengono fabbricati qui. Esportiamo il 75% circa dell’intera produzione, soprattutto in Paesi quali Francia, Inghilterra, Svizzera, Polonia, Grecia, Bulgaria, Spagna, Turchia, Ucraina, Paesi dell’Est in generale, India, Australia e stiamo aprendo una sede di nostri rivenditori anche in Cina, nel Medio Oriente, Stati Uniti e Centro America”. Il punto di forza dell’azienda è caratterizzato dai sistemi componibili, preceduti da accurate fasi di ricerca: “Dietro ad ogni nostro prodotto c’è un’intensa fase di ricerca 35 Storia di successo stilistica abbastanza approfondita – prosegue il titolare. Cerchiamo di off rire un servizio costruito ad hoc rispetto alle esigenze dei nostri interlocutori. Facciamo ricerche stilistiche e con quelle ci presentiamo al consumatore fi nale. In questo modo il cliente si rende conto di avere a che fare con un mobile di qualità che ben si adatta a tutti i tipi di casa, dalla villa grande all’appartamento di 100 metri quadrati. Sul fronte dei meccanismi, resta alta la cura a livello tecnologico e alla funzionalità dei singoli prodotti”. Il target di riferimento, da sempre defi nito “alto” per il tipo di off erta si è progressivamente allargato: ultimamente l’azienda ha diversifi cato parte della produzione “per rivolgersi a chi vuole spendere meno”.

“La clientela resta comunque legata a un target alto – spiega Besana – perché la tipologia di prodotto stesso richiede la presenza e l’intermediazione di un designer e di un architetto”. L’alta percentuale delle esportazioni ha aiutato la Besana Spa a resistere ai colpi della crisi, limitando un calo di fatturato che si è comunque registrato negli ultimi tre anni. “Ad oggi contiamo su un fatturato di circa 10 milioni di euro – sottolinea Alessandro Besana –. Per il futuro siamo ottimisti: l’attività di ricerca di nuovi mercati è costante; inoltre ultimamente sentiamo molto l’aiuto delle attività confi ndustriali e delle camere di commercio”. I margini di miglioramento si registrano soprattutto sul fronte estero, fi nestra oltre cui l’azienda continua a guardare con fi ducia per riuscire a migliorare ulteriormente i profitti. Novità per il 2011? “Il cliente si aspetta novità ogni anno – prosegue Alessandro Besana. Lavoriamo in un settore dove i prodotti devono essere durevoli da una parte e di tendenza dall’altra”. In questi 50 anni, e più, di storia, la Besana Spa ha vissuto i cambiamenti epocali sul fronte dell’arredamento, degli stili di vita e delle abitudini di italiani e non. Nel giro di pochi anni, dal dopoguerra ad oggi, si è passati dai “vecchi” comò, dalle caratteristiche specchiere, armadi stagionali a camere completamente rivoluzionate “dove si chiedono alte prestazioni dei mobili – sottolinea il titolare -, il legno di un certo tipo, letti con contenitori sotto e soggiorni dove al camino è subentrato il televisore passato dai 24 pollici ai 70. Se dieci anni fa servivano mobili ad hoc per televisori profondi 70 centimetri e pesanti 90 chili, oggi la tecnologia ha permesso di appiattire questi dispositivi, renderli meno ingombranti. I mobili si sono adattati a questi cambiamenti e noi con loro ed è proprio per questo che ogni anno nasconde novità”.

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen