close
Economy

Pmi, 4 milioni di euro per l’innovazione

no thumb

La Giunta regionale della Lombardia ha dato il via libera al terzo bando “Innova-retail“, destinato allo sviluppo dell’innovazione tecnologica, energetica, ambientale e della sicurezza nelle pmi

Via libera al terzo bando “Innova-retail” destinato allo sviluppo dell’innovazione tecnologica, energetica, ambientale e della sicurezza nelle micro e piccole imprese commerciali, all’ingrosso e al dettaglio e nei pubblici esercizi della Lombardia. La dotazione finanziaria ammonta a 4,59 milioni di euro, di cui 3,06 milioni a carico di Regione Lombardia e 1,53 milioni a carico del sistema camerale. Lo comunica Regione Lombardia.
Il bando, approvato mercoledi’ dalla Giunta regionale e pubblicato oggi sul Burl, riprende e valorizza l’esperienza delle precedenti edizioni in tema di sostegno all’innovazione del sistema distributivo lombardo, anche alla luce dei risultati conseguiti a seguito dei due bandi promossi nel 2008 e 2009. A fronte di una dotazione finanziaria complessivamente stanziata, pari a circa 11 milioni di euro, sono risultate beneficiarie di un contributo 2.088 imprese commerciali operanti sull’intero territorio regionale. “Si tratta di un ulteriore sforzo – ha detto l’assessore al Commercio, Turismo e Servizi, Stefano Maullu – che Regione Lombardia mette a disposizione con accesso diretto per tutti gli operatori commerciali e con un’attenzione particolare per il piccolo commercio, in un momento in cui la ripresa deve essere aiutata e sostenuta per poter continuare a garantire la continuita’ delle imprese in questo settore”.

Il terzo bando, come i precedenti, e’ finalizzato a qualificare la rete distributiva e commerciale lombarda, supportandone la competitività mediante il sostegno all’innovazione di processo – a carattere tecnologico, organizzativo, gestionale, nelle relazioni in rete con altri operatori commerciali e nei rapporti con i clienti – delle micro e piccole imprese del commercio e dei servizi. Alla luce delle deleghe assunte dalla direzione generale Commercio con l’avvio della nona legislatura, il terzo bando individua, tra i soggetti beneficiari, anche le imprese dei servizi strettamente funzionali al comparto del commercio.

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen