close
Viaggi e Hotel

Messico, dall’era precolombiana alle acque cristalline

messico

Un itinerario a cura di Bradipo Travel Designer alla scoperta delle civiltà di Maya e Atzechi, attraverso la visita dei numerosi siti archeologici presenti sul territorio. Si parte dalla città di Cancun per poi arrivare alle paradisiache spiagge e acque della costa

Bradipo Travel Designer propone un itinerario che vi condurrà alla scoperta delle civiltà di Maya e Atzechi, attraverso la visita dei numerosi siti archeologici presenti sul territorio, passando per la città di Cancun e finendo in bellezza nelle meravigliose e paradisiache spiagge e acque della costa.

L’itinerario parte da Cancun ed entra subito nel vivo dell’esperienza da qui partiranno le escursioni alla riviera Maya e alle rovine delle zone archeologiche della penisola dello Yucatan. Infatti in quest’area si trovano due piccoli ma interessanti siti: uno è la Zona Archeologia El Rey in Blvd Kukulkan che è composto da un tempio e alcune piattaforme cerimoniali e l’altro è Yamil Lu’um posizionato in un parco sulla collinetta affianco alla spiaggia, di questo sito sono rimaste solo le mura esterne ma il parco è comunque un luogo piacevole dove passeggiare. Il secondo giorno sarà dedicato alle visite di Ek-Balam, a pochi chilometri dal villaggio rurale di Valladolid, che in linguaggio maya significa giaguaro nero, a cui seguirà l’escursione a Izamal, una cittadina coloniale che presenta i tipici tratti spagnoli attraverso i suoi edifici del XVI e XVII secolo, che deve la sua notorietà al monastero francescano che gli spagnoli costruirono nel 1561 smantellando il tempio maya precedente. In serata ci si trasferisce a Merida, la capitale e il maggior centro culturale ed economico dello Yucatan. Le strette vie di questa città sono quasi tutte unidirezionali e contraddistinte da piastre che, con l’utilizzo di nomi di animali, posti conosciuti o eventi, fungono da cartelli stradali.

Spesso Merida viene utilizzata come base per la visita di altre città. È inoltre un punto importante per la promozione multinazionale del “Mondo Maya” al fine di unificare lo sviluppo, proteggere e promuovere i siti archeologici. Da qui partirà l’escursione del terzo giorno per Uxmal, sito proclamato patrimonio dell’UNESCO dove ammirare La Piramide dell’Indovino, Il Quadrilatero delle Monache, Il Campo del gioco della pelota, Il palazzo del Governatore, La Casa delle tartarughe, La gran Piramide e la Colombaia. Lo stile Puuc è presente in tutti gli edifici e si manifesta attraverso ricche ed eleganti decorazioni. Si prosegue il quarto giorno che sarà totalmente dedicato all’escursione di Chichen Itzà, uno dei siti più famosi dello Yucatan anch’esso appartenente ai patrimoni naturali dell’umanità e collocato nel nord della penisola dello Yucatan. L’estensione di questo sito raggiunge e 3 chilometri quadrati e al suo interno si trovano le rovine appartenenti ad una grande città del periodo. Sarà possibile la visita di numerosi edifici, talvolta molto diversi tra loro per dimensioni e stili architettonici. Tra i più importanti ricordiamo la piramide di Kukulkan (nota come El Castillo), l’osservatorio astronomico (il Caracol) e il Tempio dei guerrieri. Il viaggio continua con il trasferimento sulla Riviera Maya, precisamente a Playa Maroma dove sarà possibile rilassarsi e dedicarsi alle attività di mare per i 5 giorni a seguire.

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen