close
no thumb

Ecco tutte le novità contenute nella Guida Michelin 2011: 233 i ristoranti cui è stata assegnata una stella e 37 i ristoranti a due stelle. Ma nessun nuovo ristorante ha acquisito le tanto ambite tre stelle

Come ogni anno è arrivata la tanto attesa nuova edizione della Guida Michelin, presentata a Milano nella cornice dell’Hotel Principe di Savoia, è giunta alla sua 56° puntata. La prima novità di questa edizione è che nessun nuovo ristorante ha acquisito le tanto ambite tre stelle nonostante, questa, sia la Guida più stellata nella storia con 325 stelle per 276 ristoranti.

34 novità su tutto il territorio nazionale, 233 i ristoranti cui è stata assegnata una stella, con 32 novità rispetto all’edizione precedente, 37 i ristoranti a due stelle, con 2 novità – “Jasmin” a Chiusa (BZ) e “Bracali” a Massa Marittima (GR). I 6 ristoranti tristellati rimangono invariati. Riconfermano quindi l’egemonia: “Al Sorriso” a Soriso (Novara), “Dal Pescatore” a Canneto sull’Oglio (Mantova), “Le Calandre” a Rubano (Padova), “Enoteca Pinchiorri” a Firenze, “La Pergola” a Roma e “Da Vittorio” a Brusaporto (Bergamo). La Lombardia, con 52 ristoranti segnalati, è la regione italiana più ricca di stelle seguita dal Piemonte con 37 locali.
Tra le province spicca Bolzano con 15 ristoranti e Napoli con 14.

Ecco le principali novità:
Due stelle aggiunte
Jasmin – Chiusa BZ
Bracali – Massa Marittima GR

Una stella aggiunta
Locanda del Pilone – Alba CN
Villa d’Amelia – Benevello CN
Osteria del Borgo – Borgosesia VC
L’Olivo – Capri NA
La Capanna di Eraclio – Codigoro FE
Le Petit Restaurant – Cogne AO
La Casa degli Spiriti – Costermano VR
Il Papavero – Eboli SA
Bistrot – Forte Dei Marmi LU
Pier Bussetti al Castello di Govone – Govone CN
Al Castello di Alessandro Boglione – Grinzane Cavour CN
Villa Maiella – Guardiagrele CH
La Cassolette – La Salle AO
Strada Facendo – Modena MO
Il Baluardo – Mondovì CN
La Locanda di Piero – Montecchio Precalcino VI
La Cantinella – Napoli NA
The Cook – Nervi GE
Bye Bye Blues – Palermo PA
La Locanda del Notaio – Pellio Intelvi CO
Il Postale – Perugia PG
Antica Corte Pallavicina – Polesine Parmense PR
All’Oro – Roma RM
Giuda Ballerino – Roma RM
Il Convivio Troiani – Roma RM
Il Povero Diavolo – Torriana RN
Locanda Margon – Trento TN
Enoteca Henri – Viareggio LU
Enoteca La Torre – Viterbo VT
Al Capriolo – Vodo Cadore BL

Da una a zero
La Siriola – Località Prov locale Alta Badia BZ – Chef partito
Cà Daffan – Arzignano VI – Chiuso
Pinocchio – Borgomanero NO – (senza motivazione)
LEAR – Briosco MI LEAR – Cambio Gestione
Sole – Castel Maggiore BO – In attesa apertura nuova sede
La Lucanda – Cavenago di Brianza MI – Chef partito
Il Gelso di San Martino – Cazzago San Martino BS
Lido Lido – Cesenatico FC – chiude
Il Postale – Città di Castello PG – Chiuso e trasferito
Felino PR – Cambio Genere (diventa bib)
Maso franch – Giovo TN – Chef Partito
Al Bersagliere – Goito MN – Chiuso
La Mora – Lucca LU – Chiuso
Hosteria Giusti – Modena MO – (senza motivazione)
Le Robinie – Montescano PV – Chiuso e trasferito
Gallura – Olbia OT – (senza motivazione)
La Strega – Palagianello TA – In trasferimento
Da Alceo – Pesaro PS – (senza motivazione)
Baby – Roma RM – (senza motivazione)
2 Colombe – Rovato BS – Si è trasferito
Cà Vegia – Salice Terme PV – Chiuso
Arquade – San Pietro in Cariano VR – Chef Partito
Mamma Rosa – San Polo d’Enza RE – Chiude
A Spurcacciun-a – Savona SV – (senza motivazione)
Al Caval – Torri del Benaco VR – Cambio genere

A cura di Luxgallery

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen