close
Varie

Roncoroni, innovazione e ricerca

roncoroni

L’azienda di Orsenigo si appresta a chiudere il 2010 con un aumento di fatturato di oltre il cinquanta per cento grazie a un giusto mix di investimenti in nuovi macchinari, innovazione, ricerca di nuovi mercati e ottimismo. La Roncoroni Spa è un’azienda cartotecnica che da oltre 50 anni produce materiali per l’imballaggio industriale e l’isolamento

Una costante attenzione all’efficienza interna e alla finanza, investimenti in nuovi macchinari e una continua ricerca di nuovi mercati. Il risultato? Un fatturato cresciuto di oltre il 50% nell’ultimo anno. Stiamo parlando dell’azienda Roncoroni Spa con sede a Orsenigo, nel Comasco, che, forte di una storia di oltre 60 anni, è pronta ad aff rontare le sfide e le opportunità presenti e future.
L’impresa, guidata da Antonio Pozzi, Presidente del Gruppo Cartotecnici di Confindustria Como, è specializzata nell’accoppiatura e nella spalmatura di una vasta gamma di materiali e nell’utilizzo di diverse tecnologie produttive. Operando nel settore del packaging, l’azienda subisce l’andamento del mercato di comparti diversi, dall’alimentare al farmaceutico, passando per l’editoria e l’automotive. “Il settore del packaging – spiega Pozzi – ha sicuramente soff erto soprattutto nel 2009, mantenendosi comunque stabile nei comparti alimentare e farmaceutico. In questo momento il settore sta vivendo una leggera ripresa, soprattutto grazie al mercato estero”. Se infatti nel 2009 l’azienda ha fatto registrare un calo del 16% del fatturato, le previsioni per il 2010 parlano di una crescita del 51%, diretta conseguenza di una strategia vincente, un mix di innovazione, attenzione costante alla fi nanza e investimenti in macchinari. “Il 12% circa della crescita di fatturato è legato all’acquisto di due nuovi macchinari che ci hanno permesso di ampliare le possibilità e opportunità per l’azienda – prosegue il titolare. Sul fronte dello stampaggio, ad esempio, grazie alla nuova macchina, se prima esternalizzavo il servizio ora viene fatto tutto internamente con un notevole risparmio”. Una crescita direttamente collegata con l’aumento dell’effi – cienza interna quindi, dove il fattore “ricerca” resta un vettore indispensabile e vincente. “Nonostante la nostra dimensione medio-piccola – prosegue Pozzi – facciamo molta ricerca anche se spesso non certifi cata o dichiarata. Noi non abbiamo un laboratorio vero e proprio: facciamo ricerca con l’aiuto dei nostri fornitori, del cliente stesso e con l’appoggio dell’università e dei laboratori esterni”. L’efficienza aziendale è cresciuta negli anni grazie a un miglioramento sul fronte della produzione e della fi nanza, campo su cui l’azienda ha investito per aumentare le proprie difese interne contro la crisi mondiale, come spiega lo stesso presidente. “Negli ultimi anni abbiamo notato una forte ignoranza sui nuovi aspetti, spesso complessi, della fi nanza mondiale.

Proprio per fronteggiare questa lacuna la nostra azienda ha introdotto in organico un consulente esperto di fi – nanza per approfondire questi aspetti”.L’azienda conta un organico complessivo di 50 dipendenti. L’intera struttura si concentra nell’unica sede di 8500 metri quadrati di Orsenigo. Dispone di un parco macchine costituito da quattro linee di extrusion coating, una macchina solventless, due bitumatrici, una paraffi natrice, una apprettatrice, oltre a un centro di taglio costituito da una tagliafogli e sette tra ribobinatrici e taglierine. L’incidenza del mercato estero sul giro d’aff ari della Roncoroni è passata dal 40% al 55%, e di contro il mercato italiano oggi incide per il 45% a causa “di un netto rallentamento della nostra economia”, commenta il presidente. L’azienda ha voluto sfruttare le potenzialità di mercati in ripresa investendo proprio sull’estero, soprattutto in Francia e in Germania. Il tutto unito a una serie di innovazioni sul fronte delle tecnologie e dei prodotti. Grazie alla sua grande flessibilità in termini di tecnologia produttiva e alla sua conoscenza dei materiali, l’azienda è infatti presente in vari mercati tra cui edilizia, isolamento, imballaggio industriale e di metalli, igienico/medicale, automotive, imballaggio alimentare, trasporti oltremare, legatoria e cartotecnica. “Off riamo diverse tipologie di prodotti: carte e cartoni politenati, carte politenate e rinforzate, carte crespate, paraffi nate, bitumate, rafi a politenata e accoppiata, fogli di alluminio politenati e rinforzati, alluminio accoppiato a velo di vetro, fi lm barriera, intercalari, materiali VCI e molti altri – spiega il titolare della Roncoroni. Questo ci permette di essere presenti in molti settori, anche innovativi”. Tra le ultime novità si trovano ad esempio prodotti per il riscaldamento a pavimento e componenti per i pannelli fotovoltaici. Sull’onda di un ottimismo e una forte volontà che hanno fatto da sfondo e traino per questi anni critici, le aspettative per il 2011 restano alte: “Continuiamo ad essere ottimisti – prosegue Pozzi. E per il 2011 sono previsti ancora investimenti in nuovi macchinari”.

Roncoroni
Roncoroni SpA è un’azienda cartotecnica che da oltre 50 anni produce accoppiati speciali per il settore dell’imballaggio e dell’isolamento. Nata a Como nel 1950, l’azienda, per necessità di nuovi spazi, si sposta negli anni ‘70 nel comune di Orsenigo dove ricopre oggi una superficie di circa 8500 mq. L’azienda è stata rilevata alla famiglia Roncoroni da Antonio Pozzi dieci anni fa. La Roncoroni è specializzata nell’accoppiatura e nella spalmatura di una vasta gamma di materiali e nell’utilizzo di diverse tecnologie produttive. Carte, cartoni, fogli di alluminio, film plastici (PET, PP, BOPP, LDPE e HDPE), rafia in politene, TNT e tessuti naturali vengono lavorati e accoppiati tramite processi quali l’extrusion-coating (politenatura), la bitumatura, la paraffinatura, la spalmatura con colle viniliche o senza solventi, e con polveri VCI, ottenendo prodotti le cui applicazioni spaziano da quelle del settore dell’imballaggio (industriale, dei metalli e alimentare) a quelli dell’isolamento, dei trasporti oltremare, dell’automotive, ma anche del medicale, della legatoria e del tessile. Il parco macchine dell’azienda dispone anche di un centro di taglio composto da ribobinatrici, taglierine e tagliafogli che consentono alla Roncoroni di rispondere alle più diverse esigenze dei suoi clienti. Flessibilità nella produzione, continua ricerca di nuove soluzioni e applicazioni, insieme alla dedizione allo sviluppo tecnologico, fanno di Roncoroni SpA una delle aziende leader di questo settore. L’azienda è passata da un fatturato di 11 milioni del 2008 a una previsione per il 2010 di circa 14 milioni, contro i 9,4 milioni del 2009.

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen