close
Premi e concorsi

Un premio per il progresso economico

riconoscimento_lavoro.jpg

La Camera di Commercio di Bergamo premia i lavoratori bergamaschi: la cerimonia avrà luogo domenica 19 dicembre alle 9.30 presso la Fiera di Bergamo

Martedì presso la Sala Giunta della Camera di Commercio si è svolta la conferenza stampa di presentazione della 50a edizione del “Riconoscimento del lavoro e del progresso economico”, un evento con cadenza annuale con cui la Camera di Commercio riconosce e premia i meriti dei lavoratori bergamaschi. Un premio che affonda le sue origini nel 1952, quando fu istituito su specifica richiesta del Ministero dell’Industria e del Commercio con la denominazione di “Premiazione della fedeltà al lavoro e del progresso economico” e che quest’anno festeggia la sua cinquantesima edizione. Nel corso della conferenza sono intervenuti Paolo Malvestiti, Presidente della Camera di Commercio, il Segretario Generale della Camera di Commercio Emanuele Prati e Patrizio Fattorini, Presidente della commissione di valutazione del Riconoscimento. Paolo Malvestiti ha aperto la presentazione richiamando il carattere e il significato del premio, che vuole valorizzare l’operato di quei lavoratori e imprenditori che ogni giorno contribuiscono con la loro attività allo sviluppo economico della nostra provincia. Ha ribadito come questa manifestazione sia un’occasione per conoscere direttamente persone che hanno fatto del lavoro uno snodo centrale della loro esistenza e che sono effettivamente meritevoli di ricevere questo riconoscimento. Malvestiti ha poi avuto modo di ricordare che la Camera di Commercio di Bergamo, istituita nel 1811, festeggerà il prossimo giugno 200 anni di storia: una storia che ha sempre rivelato sensibilità e attenzione verso le esigenze del territorio e vicinanza concreta alle imprese, soprattutto in periodi, come quello attuale, di particolare difficoltà per il mondo del lavoro. La parola è poi passata a Emanuele Prati che, sottoscrivendo quanto detto dal Presidente, ha dichiarato come questa sia una manifestazione sentita, un appuntamento ormai atteso da moltissimi bergamaschi. Ha posto poi l’accento sul carattere eccezionale di questa edizione, che celebra un traguardo illustre, ma che per rispetto della situazione di crisi attuale si svolgerà all’insegna della sobrietà. Prati ha infine ringraziato Teamitalia per l’ottimo lavoro svolto nella gestione e l’organizzazione della cerimonia di premiazione.

Infine è stata la volta di Patrizio Fattorini, che è entrato nei dettagli di questa edizione. Anch’egli ha ribadito che il tenore dell’evento sarà contestualizzato al momento economico attuale, in cui diventa sempre più centrale più che la forma la sostanza, ovvero il ruolo che i valori rivestono nella vita delle persone. Filo conduttore che lega le molteplici esperienze professionali premiate è infatti sì la crescita professionale ed economica dei lavoratori, ma soprattutto il valore del lavoro che dal singolo scende trasversalmente a permeare tutta la società civile: lavorare fa crescere i valori, e i valori diventano terreno fertile per la società.Fattorini ha poi spiegato che, in piena condivisione con la giunta Camerale, è stato recentemente presentato il programma 2011-2015. Nella pagina dedicata alla governance, si legge proprio che l’unico modo per costruire lavoro è che la gente insieme scelga i progetti e insieme individui le risorse. In questo panorama, la Camera di Commercio può porsi come interlocutore delle realtà economiche del territorio, punto di aggregazione degli interessi comuni e motore di ripresa, raccogliendo gli input che questi 50 anni di storia hanno messo sul banco. Un modo per avvicinarsi al mondo dei lavoratori e degli imprenditori ponendosi non solo come Istituzione, ma anche come affermazione di un sistema di valori, è quello di dare dei segnali concreti. “Il Riconoscimento del lavoro e del progresso economico -afferma Fattorini- è proprio uno di questi segnali: sentirsi riconoscere il proprio lavoro e il proprio impegno è per i lavoratori una manifestazione di stima preziosa, e ogni segno che aiuta nella speranza di un futuro migliore è un segno che deve essere speso per la comunità”.

Nel corso del Riconoscimento 2010 verranno premiate 107 persone. I premiati sono suddivisi in cinque categorie: Lavoratrici e Lavoratori dipendenti o autonomi – Con curriculum particolare (10 premi), Lavoratrici e Lavoratori dipendenti – Anzianità e fedeltà (71 premi), Dirigenti d’azienda (1 premio), Coltivatori diretti (5 premi) e Imprese Industriali, Commerciali, Agricole e Artigiane (20 premi). A questi si aggiungono 3 personalità benemerite, fiori all’occhiello dell’intraprendenza bergamasca nel mondo del lavoro, in Italia ma anche all’estero: l’imprenditore Roberto Morgandi, presidente di Tenacta Group, il gemmologo Roberto Spagnolo e l’ex rettore dell’Università di Bergamo Alberto Castoldi.
Domenica 19 dicembre alle 9.30 presso la Fiera di Bergamo avrà luogo la cerimonia di premiazione, un grande evento al quale parteciperà una platea di circa cinquecento persone, tra le quali spiccheranno alcuni tra i più importanti nomi dell’economia bergamasca.

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen