close
Arte

Brafa 2011, l’arte a Bruxelles

brafa

Aperture al contemporaneo

Il prossimo appuntamento con le fiere d’arte è a Bruxelles, dove, dal 21 al 30 gennaio si terrà il BRAFA – Brussels Antiques & Fine Arts 2011, all’interno degli antichi doks Tour&Taxis (Avenue du Port 86C/B). Qui 120 galleristi provenienti da tutto il mondo si riuniranno per dare inizio al nuovo anno all’insegna dell’arte di ogni epoca e provenienza: dall’Archeologia alla scultura, dall’Arte orientale alla pittura, dall’Arte africana a quella Contemporanea.

Sempre più numerosi i professionisti specializzati in Arte Moderna e Contemporanea che scelgono la storica manifestazione espositiva degli Antiquari del Belgio per presentare opere del XX e XXI secolo. Basti pensare all’ingresso di Pascal Lansberg che dalla sua galleria parigina di Rue de Seine espone al Tour & Taxis anche Syrom di Victor Vasarely (1956-59). Sempre da Parigi Patrice Trigano (specializzato nelle correnti artistiche del dopoguerra) affianca a opere del XX secolo (Chagall, Matisse, Picasso) autori viventi come Bouderbala, Calvo, Chu Teh Chun, Jones e Valdés. Claude Bernard da oltre 50 anni punto di riferimento per gli appassionati di fotografia ha scelto il Brafa per presentare un’importante collezione di opere contemporanee.

Grande collezionista e gallerista d’arte contemporanea, il giapponese Tamenaga (che gestisce 3 gallerie: Tokio dal 1969 e Osaka e Parigi dal 1971), primo ad aver portato in Giappone l’Arte Moderna Europea e attualmente importante promotore di alcuni artisti contemporanei come Chen Jiang Hong e Rikizo Fukao. Belghe invece la Galerie Jamar, aperta nel 1989 ad Anversa per dar spazio agli artisti Belgi del dopoguerra e attualmente specializzata negli artisti fiamminghi moderni e contemporanei, tra cui il famoso Panamarenko; la Campo & Campo di Anversa e la Guy Pieters Gallery, specializzata negli espressionisti locali, la Pop Art, il New Realismo e le nuove leve di artisti contemporanei., che porterà al Tour & Taxis anche una particolare composizione di Armand, “Accordo maggiore” del 1962.
Tedesca invece la Galleria Ludorff, fondata a Düsseldorf nel 1975 da Rainer M. Ludorff e attualmente gestita dal figlio Manuel che alterna a opere dell’Espressionismo tedesco e alle astrazioni del dopo guerra, opere di artisti contemporanei locali: Volker, Katz, Van Ofen Kneffel e Zeniuk. Prima partecipazione alla mostra/mercato del Tour & Taxis per la Galleria Laurent de Puybaudet di Parigi, fondata nel 2000 nel cuore di St. Germain-des-Prés e specializzata nelle correnti alternative del XX secolo (Outsider Art o Art Brut) e in alcuni autori contemporanei come Courtin, Avril, Bergian e Bret. Non mancano espositori di capolavori di arte orientale, come la galleria milanese Helena Markus, le parigine Tanakaya, Bertrand De Lavergne, Christophe Hioco, Jacques Barrère, e Christian Deydier. Dal Belgio provengono invece Antoine Lebel, Kyoto Gallery, Lamy e Naïry Vrouyr.

www.brafa.be

A cura di Luxgallery

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen