close
Arte

Borsalino in mostra

borsalino

Il cinema con il cappello

Fino al 20 marzo 2011 la Triennale di Milano ospiterà “Il cinema con il cappello. Borsalino e altre storie.” .
Un  percorso tra le creazioni più significative della maison di Alessandria, un mostra dedicata al binomio centenario tra cinema e cappello.

L’esposizione, curata dal critico cinematografico Gianni Canova, è stata ideata da Elisa Fulco, curatrice della Fondazione Borsalino, è un viaggio attraverso i linguaggi della contemporaneità, uno sguardo ironico, nostalgico, poetico e trasgressivo, capace di creare ponte tra arte cinematografica e storia del costume.

Attraverso un’emblematica carrellata dei Borsalino più famosi nella storia del cinema, la mostra narra non solo la storia del classico cappello maschile in feltro, che ancora oggi porta il nome del fondatore Giuseppe Borsalino, ma propone tutte le evoluzioni e deviazioni di cui il copricapo è stato ed è protagonista, nella vita come nel cinema.

La mostra si articola secondo cinque nuclei tematici, scanditi secondo un percorso espositivo in cui l’allestimento multimediale e visionario, fortemente emozionale, è stato realizzato dallo Studio Masoero-Tondo Architetti: L’identità ovvero il cinema con il cappello, Il cappello che emoziona, Scappellamenti e gesti, La giostra dei nomi e Borsalino lancia Borsalino.

 “Se il cinema è indissolubilmente legato al potenziale narrativo del cappello – ha detto Roberto Gallo, Presidente della Fondazione Borsalino – l’azienda Borsalino ha con l’arte cinematografica un’antica relazione. Oltre a creare un canone estetico che ha dato il via alla leggenda cinematografica, l’azienda è da sempre attenta al linguaggio video in ogni sua forma, come attestano numerosi documenti storici che mostrano come il cinema abbia sempre rappresentato negli anni la chiave per comunicare la qualità del cappello alessandrino.”

A cura di Luxgallery

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen