close
viaggio_toscana_lusso

Arte, benessere, natura, buon cibo, shopping e golf per una soggiorno indimenticabile all’insegna del lusso e del relax: questa è l’offerta della Regione Toscana per un turismo esclusivo. La Toscana è una delle mete turistiche italiane principali, scelta ogni anno da milioni di viaggiatori italiani e stranieri – nel 2010 si sono stimate 42 milioni di presenze turistiche- ospitati nelle circa 8000 strutture ricettive presenti sul territorio.

Se nel 2009 il mantenimento delle presenze turistiche era da addebitarsi alla tenuta delle presenze italiane, la ripresa del 2010 deve ascriversi essenzialmente alla crescita dei turisti stranieri.
La presenza straniera è storicamente molto rilevante per la Toscana rappresentando circa il 48% di tutte le presenze.

Fra le nazionalità spicca il dato degli Stati Uniti che, grazie a Firenze ed alle altre città d’arte della regione, vedono crescere i flussi e ritornare ai livelli dell’anno 2007.
Interessanti anche i risultati dei flussi turistici provenienti dai Paesi BRIC: Brasile, India, Russia e Cina, infatti, vedono crescere le presenze e anche in questo caso sono le città d’arte a beneficiarne in misura maggiore.

Dato degno di nota è la crescita maggiore si registra nel settore alberghiero (+3,3%), in particolar modo nelle strutture a 4 e 5 stelle, che rappresentano ormai il 40% dei pernottamenti del settore, a dimostrare l’importanza del turismo di lusso in tutta la regione.

L’enogastronomia rimane il fiore all’occhiello dell’offerta per il turista che ama scoprire non solo le immagini del paesaggio, ma anche i sapori e i profumi, come dimostrato dal nostro speciale sui vini firmato Danilo della Mura, che vede la Toscana primeggiare in Italia e nel mondo.

Il turismo termale invece, è il settore su cui vuole puntare la Toscana, regione che vanta il più alto numero di strutture in Italia, tra le quali spiccano quelle di Montecatini e Chianciano.

Per il turismo di alto livello, però, la Toscana si apre principalmente al golf.
Numerosi sono i green di ottimo livello, dei quali 8 a 18 buche e 7 a 9 buche, ai quali si aggiungono 16 campi tra pratica e promozionali.
Distribuiti su tutto il territorio regionale, vicini alle città d’arte, in montagna, al mare o in collina, grazie al clima temperato della Toscana, questi impianti offrono tutto l’anno l’occasione di giocare a golf in uno dei paesaggi più amati al mondo.

E poi come dimenticare la costa, dal relax alla mondanità, dalle meraviglie naturali alle vetrine all’ultima moda; la Versilia si conferma una forte attrattiva per il turismo di alto livello.

Come confermato da Alberto Peruzzini, a capo dell’Agenzia di Promozione Economica della Toscana, un mercato importante su cui la Toscana ha deciso di puntare è rappresentato dall’India: basti pensare che da Gennaio a Giugno 2010 sono stati oltre 26 mila gli arrivi di turisti indiani in Toscana, il 71,6% in più rispetto al primo semestre 2009.
Forte incremento anche delle presenze: +61,3%: grazie a questa crescita la Toscana è oggi al secondo posto come destinazione italiana scelta dagli indiani.

“Per questo, l’Agenzia di promozione economica Toscana ha deciso di far partire un progetto di promozione turistica che ha l’obiettivo di aumentare la conoscenza, da parte dei principali operatori turistici indiani, dell’offerta turistica regionale e di far sì che questa sia sempre più presente nei vari canali di commercializzazione”, ha detto Peruzzini in merito al lavoro d’incremento svolto dall’Agenzia.

I turisti indiani che raggiungono la Toscana sono facoltosi e vogliono solo il meglio.
Mete classiche come Firenze o Pisa ma anche prodotti turistici come la montagna, le città d’arte minori, lo shopping e il golf, possono trovare richiesta nel mercato turistico indiano se la domanda viene stimolata adeguatamente” ha aggiunto Peruzzini, facendo riferimento a tour specifici in cui includere le bellezze che la Toscana può offrire, dall’arte allo shopping, golf wellness e buon cibo.

La Toscana diventa sempre più meta anche delle star hollywoodiane: non a caso pare che la famiglia Cruise abbia avanzato un’opzione d’acquisto su Villa Mammoli a Lucca dal valore di 18 milioni di euro.

 

A cura di Luxgallery

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen