close
Arte

Un Museo per Lalique

René Lalique, wingen sur moder

Ai lavori di uno dei più famosi artisti del cristallo di sempre, uno dei più grandi interpreti dell’Art Deco e Art Nouveau, sarà dedicato un museo. Il luogo non può essere che Wingen-sur-Moder, nella regione francese dell’Alsazia, centro in cui per novanta anni sono state prodotte le creazioni del marchio Lalique.

L’inaugurazione del Musee Lalique avverrà quest’estate, tra la fine di giugno e l’inizio di luglio 2011. 900 metri quadrati di spazi ospiteranno più di 550 pezzi tra creazioni di Lalique, oggetti moderni di manifattura, disegni, gioielli, boccette di profumo e molto altro. La collezione permanente è formata da acquisizioni nate col supporto delle autorità locali e di numerosi mecenati, oltre che a una generosa donazione della Lalique Company, da collezioni private e da diverse istituzioni museali francesi.

All’entrata i visitatori saranno sorpresi da un candeliere monumentale creato da Marc Lalique nel 1951 per la Art of Glass exhibition al Museo delle Arti Decorative di Parigi. All’interno le creazioni di Lalique che nei suoi lavori ha esplorato diversi temi, tra cui spiccano le forme femminili, la flora e la fauna. Ecco aprirsi un mondo di serpenti, insetti, pappagalli, cavallette che prende vita su vasi, caraffe e diversi oggetti di design. E ancora attrici, principesse orientali e molti altri personaggi.

Non mancheranno presentazioni multimediali per guidare il pubblico alla scoperta del personaggio, dei suoi successori e del mondo della lavorazione del cristallo.

La struttura architettonica è curata dalla Wilmotte Agency.

A cura di Luxgallery

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen