close
Tecnologie

La tecnologia lombarda conquista il Medio Oriente

prodotti_innovativi_export_lombardia

Europa, Oriente e Nord America i mercati principali, +78,6% il Medio Oriente 27 miliardi di euro l’interscambio lombardo di prodotti innovativi. In testa prodotti farmaceutici, computer, strumenti di misurazione e materiale aerospaziale. Tra le province spiccano Milano, Varese e Monza. In crescita Mantova e Como.

Riparte l’innovazione lombarda e nei primi nove mesi del 2010 cresce sia nell’import (+12,1%) che nell’export (+9,5%). Se l’Europa, l’Estremo Oriente e l’America Settentrionale, continuano a puntare sulle tecnologie lombarde assorbendo più dell’80% dei prodotti esportati, a crescere di più sono l’Oceania (44,1%) e soprattutto il Medio Oriente (+78,6%). Infatti, Paesi come Arabia Saudita, Israele e Qatar sono tra quelli verso i quali si registrano gli aumenti di export maggiori.
Emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati Istat al terzo trimestre 2010 e 2009 in occasione di BioInItaly – Start Up Initiative 2011, evento dedicato all’incontro tra investitori e imprese del Biotech e dell’Healthcare – Medical Devices, organizzato da Assobiotec, Associazione nazionale per lo sviluppo delle biotecnologie, Innovhub, azienda speciale per l’innovazione della Camera di commercio di Milano e Intesa Sanpaolo. Oggi, martedì 5 aprile, il secondo giorno a Palazzo Besana, in piazzetta Belgioioso 1 a Milano.

L’interscambio innovativo delle province lombarde

La Lombardia con oltre 27 miliardi di euro pesa il 47,1% sull’interscambio italiano di prodotti innovativi con il mondo. Per un export di quasi 8 miliardi di euro e un import di oltre 19 miliardi. Tra le province lombarde Milano è prima con il 48,5% delle esportazioni regionali e il 33% dell’interscambio nazionale. Seguono Varese e Monza con rispettivamente il 18,1% e il 15,8% delle esportazioni regionali. Tra il terzo trimestre 2009 e il 2010 le esportazioni crescono soprattutto a Mantova (+135,3%) e Como (+57%).

Quali prodotti tecnologici

Tra le merci innovative lombarde più esportate nel mondo nei primi nove mesi del 2010 spiccano i prodotti farmaceutici di base e preparati farmaceutici, con il 36,1% delle esportazioni regionali di settore, seguite dalle apparecchiature per le telecomunicazioni e dagli strumenti e apparecchi di misurazione, prova e navigazione (entrambi con il 13,9%), poi aeromobili, veicoli spaziali e relativi dispositivi (13,4%). In un anno aumenta soprattutto l’esportazione di supporti magnetici ed ottici (+108%) e di componenti e schede elettroniche (+43,4%).

Quali Paesi

Le esportazioni lombarde di prodotti innovativi sono dirette soprattutto verso l’Unione Europea (49,9%), seguono l’area europea non UE (12,5%) e, a pari merito, l’Asia orientale (9,7%) e l’America settentrionale (9,7%). Tra i Paesi dell’Unione, sono Germania, Francia e Spagna le principali destinazioni. Svizzera, Stati Uniti e Cina primi tra i mercati extra-comunitari.

“La Camera di commercio di Milano è da tempo sensibile ed attenta ai temi dell’innovazione e del trasferimento di tecnologia e know how come strumenti di sviluppo e competitività imprenditoriale – ha dichiarato Alessandro Spada, presidente di Innovhub, Azienda Speciale della Camera di commercio di Milano per l’innovazione – . In questa direzione vanno le attività di Innovhub, e la nostra collaborazione a BioInItaly,  un’iniziativa che collega imprese ed investitori offrendo un’opportunità concreta di sviluppo al settore biotech, consapevoli che proprio l’innovazione costituisce un elemento su cui continuare a puntare per uscire presto e bene dalla crisi”.

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen