close
Economy

Chiedere una promozione? Ecco i mesi ideali

Promozioni

Non tutti i mesi dell’anno hanno lo stesso valore quando si vuole ottenere un avanzamento di carriera. Secondo una recente ricerca svolta da LinkedIn, il più grande network di professionisti al mondo, ci sono dei mesi dell’anno più vantaggiosi per ottenere una promozione.

La ricerca in questione si basa sull’analisi delle informazioni aggregate tratte dai profili degli oltre 90 milioni di utenti in tutto il mondo, e ha rilevato quali sono i periodi in cui si è verificato un maggiore numero di promozione all’interno della stessa realtà aziendale

I risultati così ottenuti, una volta rielaborati, hanno delineato con chiarezza che, rispetto al passato si è verificato un cambiamento dei cicli di promozione dei professionisti: se negli anni Novanta, gennaio era solitamente il mese migliore per fare un passo avanti sul posto di lavoro, negli ultimi anni sono aumentati i momenti propizi che possono favorire l’ascesa dei dipendenti.

I periodi migliori per provare a ottenere un avanzamento di carriera, secondo la ricerca del famoso social network, risultano essere gennaio, luglio e settembre. Se restringiamo la ricerca al nostro Paese, a farla da padrone sono gennaio, aprile e settembre. Se si desidera un avanzamento di carriera conoscere quale possa essere il momento migliore per proporsi al proprio superiore è necessario ma non è sufficiente: una scalata al successo, per essere efficace, deve essere scrupolosamente pianificata e nulla deve essere lasciato al caso.

Secondo Valeria Toia, esperta di carriera e lavoro e Human Resources Management & Executive Search della società Talanton, che si occupa di ricerca e gestione di risorse umane, uno dei modi migliori per ottenere un avanzamento all’interno del posto di lavoro è promuovere se stessi. Valorizzare il proprio percorso professionale in modo chiaro, incisivo e distintivo, evidenziando i progetti ai quali si ha lavorato e per i traguardi che si sono raggiunti con l’obiettivo ultimo di colpire positivamente colleghi, clienti e possibili futuri datori di lavoro.

In un mondo sempre più connesso e interattivo il modo migliore di promuovere se stessi è sfruttare la rete e i network di relazione quali luoghi privilegiati per permettere al professionista di farsi notare in modo rapido ed efficace.

Quindi, se l’obiettivo per il 2011 è proprio quello di avere una promozione nel lavoro il primo consiglio è proprio quello di cercare di sfruttare al meglio il network di relazioni. Mettere in mostra le proprie abilità senza remore e stupire il capo sviluppando nuove abilità che vadano oltre la posizione attualmente occupata potrebbero essere una soluzione che i superiori sapranno apprezzare perchè dimostrano la volontà di ampliare gli orizzonti pur lavorando a tempo pieno. Nel caso in cui l’azienda proponesse dei corsi, sarebbe consigliabile cogliere l’occasione.

Se si posseggono qualifiche professionali o si sono frequentati in passato corsi di aggiornamento e specializzazione è buona cosa citarli sempre nel curriculum e quando ci si presenta.

Creare un buon rapporto con chi già svolge la posizione che interessa può essere inoltre un modo per entrare in contatto con potenziali colleghi e sarà così più facile preparare il terreno per l’agognata promozione. Una volta ottenuto l’avanzamento di carriera, i colleghi di pari grado con cui si aveva in precedenza instaurato un ottimo rapporto potrebbero essere d’aiuto ed essere buoni consiglieri nel momento del bisogno.

Infine sarebbe utile fare in modo che le persone con cui si ha lavorato e con le quali si è instaurato un buon rapporto, scrivano delle segnalazioni. I complimenti di clienti soddisfatti, i ringraziamenti dei colleghi supportati nel superamento di un problema, gli eloghi e le dimostrazioni di stima del capo possono, se trasferite su carta, fornire quella marcia in più rispetto ai rivali.

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen