close
Architettura - Design

Nhow Berlin, il primo hotel musicale firmato da Karim Rashid

Nhow Berlin

Il guru del design Karim Rashid ci ha abituato a installazioni sempre sorprendenti a partire da un recente progetto che ha riguardato proprio l’Italia.

Il designer anglo-egiziano ha realizzato gli allestimenti interni della Stazione Università della linea 1 della Metropolitana di Napoli, esempio unico nel nostro paese di connubio tra arte e mobilità urbana.

L’estro geniale di Rashid è conosciuto anche oltralpe: a Berlino ad esempio è sua la firma degli interni del Nhow Berlin, hotel inaugurato nel novembre 2010.

Si tratta del primo albergo musicale di tutta l’Europa, già diventato un cult per musicisti, appassionati ed esperti del settore. Berlino è infatti una delle capitali dell’elettronica in Europa e un centro importante per quanto riguarda la musica in generale: la città tedesca è sede di circa 600 etichette di produzione musicale e di una settantina di studi di registrazione.

Situato lungo il fiume Sprea, nel pieno centro creativo e culturale della città, nel cuore di Osthafen, l’ex porto della parte est, il Nhow Berlin è un imponente edificio in mattoni rossi sormontato da una sorta di trampolino specchiato.

Ma sono proprio gli interni, opera del designer egiziano, a stupire per originalità: dominano colori shoking e luci blu, oltre a pareti rosa pastello e poltrone ergonomiche che arredano con stile gli ambienti comuni.

La musica, che si ascolta persino negli ascensori, è la vera protagonista dell’hotel: Nhow mette a disposizione dei clienti, 24 ore su 24, chitarre elettriche, tastiere e amplificatori, oltre a due veri e propri studi di registrazione per dare l’opportunità alle band di incidere immediatamente i nuovi pezzi.

Per Rashid, lui stesso dj, colori e musica sono fonte di energia: “I colori sono vita, i colori sono in grado di suscitare emozioni, arrivano dritto all’anima e influenzano la nostra psiche. Credo che i colori siano uno dei fenomeni più affascinanti della nostra esistenza. Allo stesso modo la musica costituisce una parte essenziale del mio processo creativo, muove le mie passioni, mi permette di concentrarmi sul lavoro, trovare ispirazioni, sognare, immaginare. Colori e musica sono euforia pura”.

Musica e design, un connubio vincente al Nhow Berlin.

A cura di Luxgallery

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen